Apple investe un miliardo di dollari in Didi Chuxing, l’Uber Cinese

Cupertino investe 1 miliardo di dollari in Didi Chuxing, società cinese rivale di Uber che gestice più di 11 milioni corse al giorno e serve 300 milioni di clienti.

Didi Chuxing

Didi Chuxing, rivale cinese di Uber, ha fatto sapere che Apple ha investito 1 miliardo di dollari nell’azienda, di fatto il più grande partner di sempre per la piattaforma di condivisione che getisce 11 milioni corse al giorno e serve 300 milioni di clienti.

Stando a quanto riporta Reuters, il cospicuo finanziamento di Apple è il più grande di sempre mai ricevuto da Didi; il CEO di Apple, Tim Cook, aspira ad acquisire posizioni di rilievo nel complesso mercato cinese, area di primaria importanza per la crescita futura. “Abbiamo fatto l’investimento per una serie di motivi strategici, inclusa la possibilità di imparare di più su alcuni segmenti del mercato cinese” ha detto Cook; “naturalmente riteniamo riuscirà che nel tempo riuscirà ad apportare anche un forte rendimento sul capitale investito”.

L’azienda cinese con quartier generale a Pechino propone i suoi servizi al pubblico mediante un’app per smartphone ed è nata dal merging di due società rivali: Didi Dache e Kuaidi Dache (quest’ultima finanziata da due grandi compagnie internet cinesi, Tencent e Alibaba). Da qualche tempo Didi sta raccogliendo fondi, in un momento non facile per molte startup per il rallentamento generale dell’economia. Da febbraio di quest’anno a oggi la sua valutazione è passata da 6 miliardi di dollari a 25 miliardi di dollari.

Per quattro anni, dal 2011 fino al 2015, il mercato cinese da solo ha rappresentato ben il 43% dell’intera crescita di Cupertino. Nell’ultimo trimestre un’inversione di tendenza con il fatturato nel paese diminuito del 25%. Anche se consistente il calo è attribuito all’andamento complessivo del mercato smartphone. Qualche giorno addietro Cook (che a breve sarà in Cina per incontrare rappresentanti del governo) aveva detto di continuare ad avere a lungo termine fiducia nel mercato cinese. Carl Icahnn, il celebre investitore e miliardario ha qualche giorno addietro deciso di vendere il suo pacchetto di azioni AAPL perché vede Cupertino troppo legata all’andamento del mercato cinese.

Didi Chuxing