Con iOS 11 l’app Musica metterà in vetrina video e serie TV Apple

Con iOS 11 Apple Music potrebbe focalizzare l'attenzione sui contenuti video; il servizio streaming di Apple, ammette Iovine, non ha ancora mostrato tutto

L’attuale app Musica di Apple è focalizzata sul reparto musicale, mentre con iOS 11, almeno a giudicare dagli ultimi report apparsi in rete, la Mela potrebbe spostare l’attenzione sui video. Al momento la funzione Video risulta un tantino nascosta all’interno della sezione Sfoglia,  ma già da questo autunno i filmati potrebbero popolare, sempre più insistentemente, l’app.

Apple, infatti, potrebbe debuttare con ben 10 show originali e documentari entro la fine dell’anno, almeno a giudicare dalle indiscrezioni rilasciate da Bloomberg. Se quattro di questi sono già noti, come “Carpool Karaoke”, “Planet of the Apps,” e i documentari su Clive Davis e Cash Money Records, altri non risultano al momento noti, anche se le anticipazioni puntano a un documentario su Bad Boy Records, la casa di Puff Daddy e Notorious BIG.

jymmy-iovine icon ok
Il dirigente di Apple Music, Jimmy Iovine, si dice essere attualmente impegnato nel realizzare un possibile sequel delll’opera R&B di R. Kelly “Trapped in the Closet”; lo stesso Iovine, inoltre, ha dichiarato ai microfoni di Bloomberg che “Apple Music non è neanche lontanamente completo” rispetto alle idee che gli frullano in testa, ma suggerisce che la crescita sarà lenta. Emergono primi indizi anche di una possibile collaborazione tra Cupertino e il regista dei record J.J. Abrams anche se non trapelano ulteriori dettagli sui contenuti in discussione.

Ed allora, con iOS 11 che inizierà a farsi strada già dalla prossima Worldwide Developers Conference di giugno, per poi entrare in una fase di beta prima del lancio al fianco di nuovi iPhone in autunno, è facile pensare che sarà proprio questo nuovo OS a sviluppare molte delle idee per Apple Music.

Al momento, poco o nulla è dato sapere sul prossimo iOS 11, anche se già da ora si parla di una profonda revisione e miglioramenti per Siri, meglio integrato con Messaggi e il iCloud, oltre a modifiche per videochiamate di gruppo su FaceTime; il prossimo OS mobile, inoltre, potrebbe anche segnare l’eliminazione di qualsiasi supporto alle applicazioni a 32 bit.

ios 11 apple music