Divorzio da Facebook, i fondatori di Instagram lasciano Zuckerberg

Sei anni fa l’acquisizione da parte del colosso dei social di Zuckerberg, ora i fondatori di Instagram lasciano Facebook. Anche se non sembrano emergere attriti al vertice, il nuovo divorzio richiama alla memoria l’addio dei fondatori di WhatsApp

Dopo la TV, Instagram permette di aggiungere musica alle Storie

È ufficiale: i fondatori di Instagram lasciano Facebook. L’abbandono arriva al termine di una storia aziendale prodigiosa, iniziata in sordina con Kevin Systrom e Mike Krieger ideatori di Burbn, un servizio di registrazione localizzato sulla falsariga di Foursquare, poi dirottato con successo nel campo della fotografia nel 2010.

In meno di 2 anni dal lancio della prima app Instagram per iOS la società è stata acquistata da Facebook per un miliardo di dollari. Il divorzio da Facebook dei fondatori di Instagram arriva così a circa 6 anni dall’acquisizione, un periodo di tempo limitato ma che ha segnato una crescita sorprendente per il social fotografico che è passato da circa 30 milioni di utenti a oltre 800 milioni.

fondatori di Instagram lasciano FaceBook

Nello stesso periodo lo staff aziendale è aumentato da solamente 13 dipendenti a oltre un migliaio con uffici in tutto il mondo, come evidenzia anche il post pubblicato da Kevin Systrom che rende di dominio pubblico la fuoriuscita da Facebook.

Dalle indiscrezioni circolate nei minuti precedenti l’ufficializzazione della notizia e soprattutto nelle dichiarazioni rilasciate dai due fondatori di Instagram nei loro post online, non trapelano scontri al vertice e nemmeno diatribe in corso a livello dirigenziale che possano aver portato alla fuoriuscita.
Ciò nonostante questo nuovo divorzio da Facebook non può che richiamare alla memoria l’abbandono dei due fondatori di WhatsApp. Ricordiamo che Brian Acton ha lasciato Facebook un anno fa, facendo scalpore con il suo post #deleteFacebook nel periodo delle rivelazioni sul trattamento dei dati personali del social e lo scandalo Cambridge Analytica, mentre Jan Koum ha abbandonato Facebook quest’anno per disaccordi sull’impiego dei dati degli utenti.

Nel momento in cui scriviamo non sembrano emergere gli stessi presupposti alla base dell’addio dei fondatori di Instagram. Kevin Systrom dichiara che i due hanno intenzione di concedersi un periodo di stacco per sondare nuove iniziative e avventure aziendali. Lo stesso Mark Zuckerberg in un suo post ricorda il percorso condiviso con i due fondatori di Instagram, li ringrazia per l’esperienza e la collaborazione e dà loro un appuntamento ideale in attesa di scoprire quale sarà il nuovo servizio e la nuova azienda ideati dai due talenti.