Ecco Apple TV Channels, una sola app per domare tutti i servizi TV

On demand, senza pubblicità, solo quelli che vuoi e per tutta la famiglia: ecco come evolve l'app Apple TV, che ora ingloba tutte le altre app dei servizi di TV in streaming ed è ancora più personalizzata sui gusti dell'utente

Ecco Apple TV Channels, una sola app per domare tutti i servizi TV

«Oggi c’è tantissimo da guardare e tanti modi diversi che non si sa più dove andare» punzecchia Tim Cook al Keynote di oggi 25 marzo: ecco perché abbiamo creato Apple TV Channels. Il nuovo servizio, in arrivo a maggio, è praticamente l’evoluzione di quel che oggi siamo abituati a fare con Apple TV.

«Per oltre un decennio abbiamo offerto esperienze incredibili con la televisione. La TV è culturale, la condividiamo con le persone che amiamo». Tutto è partito con l’app TV per Apple TV, che permette di “capire” i contenuti, racchiudendo in un unico posto tutti gli show preferiti dell’utente, visionabile su tutti gli schermi a sua disposizione.

Ecco Apple TV Channels, una sola app per domare tutti i servizi TV

Apple TV Channels è il potenziamento di quest’ultima, in questo modo si perde meno tempo a capire cosa si vuole guardare e se ne ha molto di più per fruirne. «Cominciamo con quello che guardate: i film sia nuovi che in catalogo, comprese le librerie personali. Poi ci sono le TV via cavo e satellite, tra direct TV, Spectrum, Optimum, Huliu, Playstation Vue», convenienti perché permettono di guardare un sacco di contenuti tutti insieme.

Ma per molti sono troppi, e con questo nuovo servizio Apple fa in modo che si paghi solo quel che si guarda, senza pubblicità, online oppure offline e tutto in un’unica applicazione, con la migliore qualità possibile e con la possibilità di condividerla con tutta la famiglia. «Questo è il modo in cui la TV dovrebbe funzionare» chiosa Cook «Ed oggi è così».

Ecco Apple TV Channels, una sola app per domare tutti i servizi TV

Apple TV Channels racchiude la televisione via cavo e satellite, Hulu e Amazon Prime, ovviamente anche con il catalogo dei film Apple. Tutto insieme e con un’interfaccia grafica riprogettata proprio per far funzionare tutto quanto al meglio. Una delle funzioni dell’app è “Up Next”, con la quale è possibile capire dove si era lasciato l’ultima volta e riprendere proprio da lì (oppure basta chiederlo a Siri), mentre se non si sa cosa guardare ci sono i suggerimenti che, come per gli altri servizi presentati oggi, sono curati da un team di esperti (umani) che filtrano i programmi più o meno interessanti.

La nuova applicazione praticamente inghiotte anche i contenuti delle intere applicazioni installate (come Hulu e Showbiz), permettendo di ritrovarli tutti in un unico posto. C’è inoltre un nuovo negozio di film iTunes e un’area dedicata agli sport e ai bambini, «Fondamentale per gli acquisti delle famiglie» che comprende un’ampia programmazione “sicura” da esplorare insieme ai più piccoli.

Ecco Apple TV Channels, una sola app per domare tutti i servizi TV

Tutto comunque è facilitato: vedere i programmi, trovarli, dare un’occhiata ai trailer, aggiungere un servizio (come ad esempio un canale via satellite o showtime). Apple TV Channels arriva a maggio ma, come gli altri, non sembra portare prodotti per l’Italia. Sarà disponibile anche sulle Smart TV, come Samsung, LG, Sony, incluse le chiavette TV come Roku e Amazon FireStick TV. A grande richiesta arriverà anche su Mac.