FingerPrint, utility per Mac e PC che rende le stampanti AirPrint compatibili

Disponibile l’ultima versione di un comodo software che consente di trasformare qualsiasi stampante collegata al Mac o al PC in modello compatibile con la tecnologia AirPrint di Apple e stampare dai dispositivi iOS senza installare un driver o configurare la coda di stampa. Non solo stampe ma anche un comodo modo per inviare foto e documenti dai dispositivi iOS al computer.

FingerPrint è un’utility commerciale (9,99$) che trasforma qualsiasi stampante rendendola compatibile con la tecnologia AirPrint permettendo di stampare in wireless da iPhone, iPad e iPod touch (la stampante deve essere ovviamente collegata a un dispositivo che è sulla stessa rete Wi-Fi del dispositivo iOS).

La tecnologia che ha debuttato con iOS 4.2 non è ancora supportata da tutte le stampanti (i modelli compatibili sono elencati a questo indirizzo), ma sfruttando questo programma per Windows e OS X, qualunque modello connesso al computer diventa automaticamente compatibile (ovviamente il computer deve essere acceso e connesso a un router o access point WiFi).

Sfruttare l’applicazione è semplicissimo: dopo aver avviato il programma, è presentata la lista delle stampanti presenti nel nostro sistema e per ognuna è possibile attivare o no l’opzione di condivisione. Non è necessario fare nient’altro: aprendo ad esempio una mail sull’iPhone, è sufficiente selezionare l’opzione di stampa, scegliere da un elenco le stampanti condivise e stampare.

Oltre a consentire la stampa vera e propria, nell’elenco delle stampanti visibili dai dispositivi iOS compariranno anche i dispositivi virtuali “Open On My Mac” e “Open With iPhoto”: il primo permette di inviare una stampa “al volo” in formato PDF all’applicazione Anteprima, il secondo invierà una stampa a iPhoto: due comode funzioni per inviare/ricevere documenti e foto sul computer. Non manca la possibilità di inviare file e cartelle agli account Dropbox.

FingerPrint è compatibile con Mac OS X dalla versione 10.5 in poi e con Windows XP, Vista e 7. Dal sito del produttore è possibile scaricare una versione di prova funzionante per pochi giorni.

[A cura di Mauro Notarianni]