fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Gallaudet University: «Apple esempio nell'inclusività e nell'accessibilità»

Gallaudet University: «Apple esempio nell’inclusività e nell’accessibilità»

Per la Gallaudet University la Apple di Tim Cook, è un esempio da seguire per l’impegno costante nei confronti dell’inclusività e dell’accessibilità. L’elogio all’azienda americana da parte dell’istituzione nota per offrire agli studenti sordi di tutto il mondo la possibilità di imparare sia la lingua dei segni americana, sia la lingua dei segni internazionale, giunge in un filmato di Youtube.

Il video mostra Roberta J. Cordaro, presidente della Gallaudet University, spiegare che durante una sua recente visita in un Apple Store, ha avuto modo di osservare la formazione di insegnati di quarta superiore della scuola d’infanzia della Gallaudet che hanno lavorato a un programma di studi bilingue.

La Gallaudet University loda Apple per l’impegno nell’inclusività e nell’accessibilità

La Gallaudet University – riferisce Appleinsider – ha scelto di sfruttare gli iPad come strumenti di apprendimento per studenti non udenti o con disturbi uditivi. “È stata un’opportunità senza precedenti per noi, la nostra comunità, per Apple e per la Gallaudet”. L’Università ha deciso di investire nell’acquisto degli iPad per gli studenti dell’asilo alla scuola superiore, su consiglio di insegnanti e staff dell’ente. “La scelta”, spiega ancora Cordaro, “è arrivata dopo aver valutato varie opzioni tecnologiche per decidere la soluzione migliore per l’apprendimento bilingue”, spiegando che sono stati scelti gli iPad.

Il filmato mostra funzionalità salienti che mettono in evidenza le funzioni di accessibilità degli iPad, mostrando anche persone che usano FaceTime per comunicare con la lingua dei segni. In passato Apple ha invitato le comunità di non vedenti e non udenti a partecipare a workshop per imparare a sviluppare in Swift, il linguaggio di coding per creare applicazioni per macOS, iOS, iPadOS e tvOS.

Nel filmato si evidenzia che Apple ha anche assunto 22 dipendenti non udenti presso il suo nuovo store presso la Carnegie Library in Mount Vernon Square a Washington. Nel video si vede Tim Cook all’apertura che dà il benvenuto ai nuovi dipendenti nel loro primo giorno di lavoro.

“La combinazione dell’impatto della nostra decisione di adottare la vostra tecnologia”, riferisce Cordaro, “insieme all’impegno aziendale di Apple verso l’accessibilità e la diversità, e l’assunzione di persone competenti, è semplicemente senza eguali”.

Apple da sempre è impegnata nell’integrare funzioni di accessibilità in iOS, macOS e tutti i suoi prodotti e sistemi operativi. La Mela ha ricevuto nel 2018 il Premio per i diritti umanitari intitolato a Eleanor Roosevelt per i suoi sforzi nella creazione di prodotti accessibili e lo sviluppo di tecnologie dedicate a persone con disabilità.

Come abbiamo evidenziato varie volte, Apple è sempre molto attenta su questi temi e ha ricevuto vari premi. Nel 2015, ad esempio, ha ricevuto un riconoscimento dall’American Foundation of the Blind (AFB). La multinazionale della Mela aveva già ottenuto un premio da AFB nel 2009 per aver aperto nuove strade nell’accessibilità dei prodotti e gli sforzi compiuti nel rendere i prodotti accessibili.

Nel 2017 Apple ha rinnovato l’home page di tutti i suoi siti web nel mondo, Italia inclusa, per evidenziare le numerose funzioni di accessibilità incluse di serie in iPhone, iPad, Mac e Watch che semplificano l’uso e la vita di tutti i giorni per le persone diversamente abili.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui