fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Gli strumenti di iOS, macOS e tvOS per proteggere i minori

Gli strumenti di iOS, macOS e tvOS per proteggere i minori

Apple cerca costantemente modi per migliorare i dispositivi e nella versione 12 di iOS sono stati integrati meccanismi di protezione  “ancora più robusti” per la tutela dei minori per quanto riguarda le ore d’uso del dispositivo con “tempo di utilizzo“.

Ma ci sono altre funzioni che consentono ai genitori di monitorare e controllare il tempo che i figli passano su iPhone, iPad, Mac, Apple TV, controllare i siti web che visitano e le persone con cui effettuano chat.

Come proteggere gli account di minori su su iPhone, iPad e iPod touch

Ma come funziona attualmente il meccanismo dei controlli parentali su iPhone, iPad e iPod touch? Apple ha previsto le “Restrizioni”, opzione che è possibile attivare andando in Impostazioni, selezionando “Generali” e da qui in “Restrizioni”. Da questa sezione è possibile abilitare l’opzione creando un codice, fondamentale per modificare le impostazioni o disattivare Restrizioni, password che ovviamente i minori non dovranno conoscere.

Attiavre restrizioni su iOS

App e funzioni cui è possibile applicare le restrizioni

Dalla sezione Restrizioni, un genitore può decidere quali app e servizi sono consentiti. Si può ad esempio, disabilitare Safari, la fotocamera, FaceTime ma anche AirDrop, CarPlay, iTunes Store, iBook Store, i podcast, l’installazione e l’eliminazione di app, gli acquisti in-app. Varie anche le impostazioni relative ai “contenuti” consentiti: film, programmi TV, libri, siti web e così via.

Sempre dalla sezione Restrizioni i genitori possono attivare specifiche impostazioni relative alla privacy per: localizzazione, Contatti, Calendari, Promemoria, Foto, Condivisione posizione, Condivisione Bluetooth, Microfono, pubblicità, librerie di file multimediali e altro ancora.

Attivare restrizioni su iOS

E sul Mac?

Anche sul Mac è possibile usare le restrizioni per bloccare o limitare determinati servizi e funzioni in iTunes sul proprio computer, incluso l’accesso ai contenuti espliciti presenti su iTunes Store. iTunes consente ad esempio di disattivare l’accesso a: podcast, radio su internet, Apple Music, librerie condivise e altro. Per attivare le impostazioni su iTunes basta andare in iTunes, selezionare dal menu “iTunes” la voce “Preferenze” e abilitare/disabilitare le opzioni desiderate nella sezione “Restrizioni”.

Restrizioni su iTunes

Sul Mac si possono creare account “gestiti”, specifici per bambini
Su macOS è possibile avere più utenti e i genitori possono impostare account specifici per i figli. Dalla sezione Controlli Parentali delle Preferenze di sistema è possibile attivare controlli censura molto particolareggiati e monitorare l’utilizzo da parte dei bambini.

Tra le limitazioni che è possibile attivare: impedire l’uso della fotocamera integrata, limitare l’accesso ai siti web, disabilitare l’accesso a iTunes Store o iBook Store, limitare l’accesso di un bambino solo a musica, film, programmi TV, app e libri con una classificazione adatta alla sua età.

È anche possibile impostare limiti di tempo, decidendo quando è possibile usare il Mac (es. in specifici giorni lavorativi, i fine settimana o nelle ore serali). È possibile impedire al bambino l’uso di Siri e Dettatura, modificare le impostazioni di stampante e scanner, impedire l’uso di masterizzatore CD e DVD, nascondere volgarità nel Dizionario e altre sorgenti, impedire che il dock venga modificato.

Impostare le Restrizioni su Apple TV

Anche per Apple TV la multinazionale di Cupertino ha previsto funzioni di protezione specifiche per bambini. Restrizioni funziona come i controlli parentali, permettendo di limitare l’accesso a determinati contenuti e funzioni su Apple TV. Per attivare queste funzioni basta accedere dal menu principale in Impostazioni > Generali > Restrizioni. A questo punto è possibile selezionare “Restrizioni” per attivare la funzione e, quando richiesto, creare un codice a quattro cifre, anche in questo caso una password che ovviamente i genitori non dovranno comunicare ai figli.

Le opzioni variano sulle varie generazioni di Apple TV, ma in generale è possibile limitare l’uso di app, bloccare contenuti e funzioni, applicare restrizioni a contenuti specifici o a funzioni specifiche: acquisti, noleggi, acquisti in-app, bloccare contenuti espliciti per la musica, bloccare i contenuti in base alla classificazione per film o età, bloccare il linguaggio per adulti e così via.

Su macitynet.it trovate centinaia di tutorial su iPhone e iPad: partite da questa pagina.

Offerte Speciali

Apple Watch 4 GPS da 44 mm: solo 379,99  Euro

Apple Watch 3 a solo 245€; promo anche su Apple Watch 5

Su Amazon trovate in sconto Apple Watch 5 ed Apple Watch 3. Prezzi da 245 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,418FansMi piace
95,273FollowerSegui