Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Futuroscopio » Google Contributor, pagare i siti Web per togliere la pubblicità

Google Contributor, pagare i siti Web per togliere la pubblicità

Google lancia Google Contributor, un nuovo strumento, per ora in fase di sperimentazione, per capire se sia possibile fare a meno della pubblicità in rete tramite banner e altre inserzioni, con il quale l’utente potrà sostenere il web con pochi spiccioli al mese. Ad oggi la rete è in buona parte finanziata dalla pubblicità in rete e molti siti e blog sopravvivono grazie all’aiuto finanziario derivante dall’advertising online. Parte di questi soldi andranno direttamente ai creatori dei siti visitati che aderiscono al progetto.

Google Contributor permetterà di oscurare la pubblicità con pochi dollari al mese, sui siti aderenti all’iniziativa. La cosa nuova non è tanto l’iniziativa in sè, ma il fatto che arrivi da Google, che ha sempre utilizzato la pubblicità online più di chiunque altro per creare il suo business e camminare a fianco dell’advertising per crescere e migliorare.

L’utente potrà scegliere il contributo da 1 a 3 dollari da lasciare ogni mese e vedrà comparire sul proprio dispositivo un messaggio di ringraziamento da parte del sito partner, con un modello predefinito al posto del classico banner pubblicitario. Quindi si formerà una specie di finanziamento diretto tra l’utente ed il creatore di contenuti senza passare attraverso l’annuncio pubblicitario.

Per il momento Google Contributor è disponibile solo su invito, ma ulteriori informazioni si possono reperire a questo link.

 

google contributor

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità