Google Duplex, le prenotazioni virtuali al ristorante in arrivo anche su iPhone

Google Duplex, il sistema di prenotazione virtuale di Google si espande in USA e presto arriverà su iPhone.

Google Duplex, le prenotazioni automatiche al ristorante in arrivo anche su iPhone

Google ha annunciato che sta espandendo il suo sistema di prenotazione Duplex (che sfrutta un assistente virtuale per eseguire prenotazioni presso esercizi commerciali) in un totale di 43 stati degli Stati Uniti. Sarà disponibile su telefoni Pixel, ma dovrebbe raggiungere altri telefoni Android e pure iPhone “nelle prossime settimane”.

Fino ad oggi Duplex è stato piuttosto limitato nella sua disponibilità, utilizzabile solo da un “piccolo gruppo” di proprietari di Pixel in “città selezionate”. La funzione includerà solo i ristoranti che non presentano già l’opzione “Prenota con Google”, che consente all’assistente di prenotare automaticamente il tavolo utilizzando una lunga lista di partner di terze parti, piuttosto che chiamare direttamente il ristorante.

La demo di Google Duplex originale era stata mostrata per la prima volta allo scorso Google I/O ed aveva catalizzato l’attenzione dell’evento per il realismo dei dialoghi sostenuti dalla  voce virtuale, praticamente indistinguibile da un utente reale.

Subito dopo però sono iniziate a sorgere preoccupazioni fra cui il fatto che Google non rivelasse in maniera abbastanza chiara che le persone stessero parlando con una macchina e non con un essere umano, né il fatto che la conversazione sarebbe stata registrata.

Google aveva alla fine chiarito che Duplex avrebbe rivelato la sua identità in qualche modo, ma i primi utenti ritenevano ancora che alcune delle informazioni fornite da Google durante la chiamata fossero troppo vaghe.

Google Duplex, le prenotazioni automatiche al ristorante in arrivo anche su iPhone

“Mentre continuiamo a portare la tecnologia Duplex a un maggior numero di utenti in tutto il paese, vogliamo assicurarci di rispettare attentamente le leggi locali e statali. Stiamo lavorando attivamente per raggiungere la copertura completa, ma non abbiamo una tempistica da condividere in questo momento”, ha dichiarato Google.

Nella sua espansione su altri 43 stati USA Duplex continuerà al momento ad utilizzare la stessa formula: il sistema avverte chi risponde che si tratta di un sistema automatico e che  registrerà la conversazione all’inizio della chiamata. Presto anche gli utenti iPhone potranno sfruttare Google Duplex.