Hetman Partition Recovery 2.5, la suite Windows per recuperare file perduti, cancellati o corrotti

Hetman Partition Recovery 2.5 è una suite completa per il recupero facile e veloce di file cancellati involontariamente dal proprio PC Windows o da una qualsiasi memoria esterna formattata in FAT o NTFS. Si scarica direttamente da qui.

Non è infrequente cancellare per sbaglio file importanti dal proprio PC o, peggio ancora, ritrovarsi con file danneggiati, corrotti e inaccessibili. La soluzione a questa ricorrente problematica, per tutti gli utenti Windows è Hetman Partition Recovery 2.5, la suite compatibile anche con l’ultimo Windows 10, che permette di recuperare facilmente i dati cancellati per sbaglio. E’ possibile scaricare la versione dimostrativa, anche se per l’effettivo recupero è necessario acquistare la licenza a 97,95 dollari.

Sebbene Hetman Partition Recovery 2.5 utilizzi processi complessi per scovare i file cancellati erroneamente, corrotti o inaccessibili, il procedimento per l’utente rimane assolutamente facile, immediato e accessibile a tutti. Non sono, infatti, necessarie competenze tecniche per il recupero e il ripristino dei file perduti. All’avvio del software, fortunatamente, un wizard semplice e chiaro accoglierà l’utente. Sarà sufficiente seguire i semplici passi a schermo per effettuare una prima scansione del proprio PC o di una qualsiasi periferica di memorizzazione collegata. Dal punto di vista della compatibilità Hetman Partition Recovery 2.5 assicura il supporto ai formati più comuni, accedendo sia a dischi formattati in NTFS, si a quelli in FAT.

Hetman Partition Recovery

L’unica scelta iniziale che l’utente dovrà fare è tra una scansione completa ed una veloce. Il consiglio è quello di iniziare direttamente con una scansione completa, anche perché per un disco fisso di medie/grandi dimensioni, non richiederà troppo tempo. Bastano davvero pochi minuti, per avere un’analisi completa di tutti i file sottoposti a scansione. Inoltre, con questa modalità di ricerca più profonda, Hetman Partition Recovery 2.5 è in grado di recuperare sicuramente un numero di file maggiori, anche quelli cancellati ad esempio con la scorciatoia da tastiera shift+DEL e che, dunque, non passano nemmeno dal cestino.

Terminata la scansione ci si ritroverà davanti ad una schermata simile a quella di Esplora risorse, potendo così visionare il contenuto del proprio disco fisso sottoposto a scansione, all’interno del quale sono presenti anche eventuali dati cancellati. Proprio questi ultimi vengono contrassegnati da una grossa “X” di colore rosso, che permette di individuare velocemente quali sono i file cancellati da poter recuperare. Tra i file supportati dall’applicativo, tutti i più comuni, come Open Office, immagini RAW e immagini digitali, presentazioni, fogli di calcolo, archivi e backup, file audio e video; insomma, se un file è stato cancellato involontariamente dal proprio PC, le possibilità che questo applicativo lo riporti in cita sono davvero alte.

Hetman Partition Recovery1

Recuperare i file è davvero semplice e anche in questo caso non sarà necessario alcuna esperienza tecnica per riportare in vita i dati cancellati. Ed infatti, sarà sufficiente cliccarvi sopra e, successivamente, scegliere la voce di recovery. La scelta successiva da effettuare è quella relativa al metodo di salvataggio. Anche da questo punto di vista, infatti, Hetman Partition Recovery 2.5 offre differenti soluzioni, adatte a tutte le esigenze. Anzitutto è possibile salvare i file recuperati all’interno del proprio HDD, scelta più semplice sotto molti punti di vista, ma che viene accompagnata anche da soluzioni più avanzate. Infatti, è possibile anche scegliere di masterizzare un CD o un DVD con i file recuperati, oppure creare un’immagine ISO da utilizzare successivamente a proprio piacimento. Infine, soluzione sicuramente destinata agli utenti più esperti, è possibile inviare i file tramite FTP.

Hetman Partition Recovery3

Dalla sua, dunque, Hetman Partition Recovery 2.5 ha certamente la semplicità di utilizzo, che consente a chiunque, anche ai non addetti ai lavori, di recuperare facilmente file cancellati per errore. Il wizard guida tutte le tipologie di utente dalle prime fasi di ricerca a quelle conclusive del salvataggio dei dati perduti o corrotti. Inoltre, proprio per testare la bontà dell’applicativo, è possibile scaricare la versione demo direttamente dal sito ufficiale, grazie alla quale sarà possibile avviare la scansione del disco, ricercando e trovando i file cancellati. Sarà così possibile saggiare le potenzialità del prodotto senza spendere un euro, ma per poter ripristinare i dati dovrà naturalmente essere acquistata una licenza completa. Ad ogni modo, prima di pagare il software chiunque potrà visionare i file recuperabili, così da capire, prima dell’acquisto, se Hetman Partition Recovery 2.5 fa al caso proprio o meno.

Conclusioni

Hetman Partition Recovery 2.5 è una suite completa per il recupero facile e veloce di file cancellati involontariamente; dalla sua ha certamente la facilità di utilizzo e una capacità di recuperare file cancellati certamente superiore a tutti i software gratuiti. Quello che potrebbe spaventare l’utente è, probabilmente, il costo della licenza, pari a 97 dollari. Fortunatamente la versione demo consente di ottenere un’anteprima di ciò che Hetman Partition Recovery 2.5 può riportare in vita sul proprio PC, mostrando i file cancellati che possono essere recuperati: dopo aver appreso tale informazione sarà possibile pagare la licenza, ma con la certezza di ottenere il risultato sperato.

Hetman Partition Recovery 2.5 si scarica per Windows (compatibile anche con Windows 10) direttamente a questo indirizzo.

PRO

  • Facile da usare
  • Molto potente nel recupero file cancellati
  • La versione demo consente di visualizzare i file recuperabili…

CONTRO

  • …ma non di recuperarli nemmeno parzialmente
  • Prezzo superiore alla media