Huawei  punta sull’Intelligenza Artificiale con Ascend 910, processore AI più potente al mondo e  il framework di elaborazione MindSpore multi scenario

L’intelligenza artificiale di Huawei ormai pervade tutta la linea di prodotti: dai chip per smartphone ai processori per integrare la collaborazione tra cloud, edge e dispositivi. Ecco come crescerà l’azienda cinese nel settore. 

Huawei  punta sull’Intelligenza Artificial con Ascend 910, processore AI più potente al mondo e  il framework di elaborazione MindSpore multi scenario

Quella che Eric Xu ha presentato il 23 Agosto è una offerta completa con prodotti già disponibili ed altri illustrati in una dettagliata roadmap che comprende tutti gli scenari di impiego dell’Intelligenza Artificiale.

Le prime due tappe di questa visione sono il lancio odierno di del processore AI più potente al mondo – l’Ascend 910 e di un framework di elaborazione AI per tutti gli scenari, MindSpore.

“Abbiamo compiuto grandi progressi da quando abbiamo annunciato la nostra strategia sull’AI nell’ottobre dello scorso anno”, ha affermato Eric Xu, Rotating Chairman di Huawei. “Tutto procede secondo i piani, dalla ricerca e sviluppo al lancio del prodotto. Abbiamo promesso un’offerta completa AI full-stack, all-scenario. E oggi ci siamo riusciti, con il rilascio di Ascend 910 e MindSpore. Questo segna anche una nuova tappa in Huawei per quanto riguarda la strategia AI.”

Cos’é Ascend 910 di Huawei

L’Ascend 910 è un nuovo processore AI che appartiene alla serie Ascend-Max di Huawei. Dopo un anno di sviluppo (è stato annunciato nel 2018), i risultati dei test mostrano che il processore Ascend 910 raggiunge i suoi obiettivi prestazionali con un consumo energetico molto più basso di quanto inizialmente previsto. 

Per le operazioni di half-precision floating point (FP16), Ascend 910 eroga 256 TeraFLOPS. Per le operazioni di integer precision calculations (INT8), fornisce 512 TeraOPS. Nonostante le sue prestazioni, il consumo massimo di Ascend 910 è di soli 310 W, molto inferiore a quanto previsto (350 W).

Ascend 910 viene utilizzato per il model training AI. In una sessione di model training tipica basata su ResNet-50, la combinazione di Ascend 910 e MindSpore è circa due volte più veloce rispetto ad altre schede di model training tradizionali che utilizzano TensorFlow. In futuro Huawei continuerà a investire in processori di intelligenza artificiale per fornire una potenza di elaborazione maggiore, economica e adattabile che soddisfi le esigenze di una vasta gamma di scenari (ad esempio edge computing, veicoli per la guida autonoma e formazione).

Huawei  punta sull’Intelligenza Artificial con Ascend 910, processore AI più potente al mondo e  il framework di elaborazione MindSpore multi scenario

Cos’è MindSpore 

Huawei ha lanciato anche  MindSpore, un framework di elaborazione AI che supporta lo sviluppo di applicazioni AI in tutti gli scenari.

I framework di elaborazione AI sono fondamentali per rendere più semplice lo sviluppo di applicazioni AI, renderle più complete e accessibili e garantire la protezione della privacy. Nel 2018, Huawei ha annunciato i tre obiettivi di sviluppo per il suo framework AI:

  • Sviluppo semplice: riduce drasticamente i tempi e i costi di training
  • Esecuzione efficiente: utilizza la minor quantità di risorse con la massima OPS / W possibile
  • Adattabile a tutti gli scenari: inclusi dispositivi, applicazioni edge e cloud

Poiché la protezione della privacy diventa sempre più importante, il supporto per tutti gli scenari è essenziale per avere un’AI sicura e completa. Questo è un componente chiave nel framework MindSpore, che può adattarsi facilmente alle diverse esigenze di implementazione. 

Huawei  punta sull’Intelligenza Artificial con Ascend 910, processore AI più potente al mondo e  il framework di elaborazione MindSpore multi scenario

MindSpore aiuta a garantire la privacy degli utenti perché si occupa solo delle informazioni che sono già state elaborate. Non elabora i dati stessi, quindi i dati degli utenti privati possono essere protetti in modo efficace anche in ambienti con più scenari. MindSpore ha anche una tecnologia di protezione integrata per garantire che i modelli siano sicuri e affidabili.

Il framework MindSpore AI è adattabile a tutti gli scenari – su tutti i dispositivi, edge computing e cloud – e fornisce cooperazione on demand tra di loro. Il concetto di “AI Algorithm As Code” consente agli sviluppatori di sviluppare facilmente applicazioni di AI avanzate e di addestrare i loro modelli più rapidamente.

In una tipica rete neurale per l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP), MindSpore ha il 20% in meno di righe di codice core rispetto ai principali framework sul mercato e aiuta gli sviluppatori ad aumentare la loro efficienza di almeno il 50%.

Attraverso l’innovazione del framework e la co-ottimizzazione dei processori MindSpore e Ascend, la soluzione di Huawei può aiutare gli sviluppatori ad affrontare in modo più efficace sfide complesse di elaborazione AI. Ciò si traduce in prestazioni più elevate e un’esecuzione più efficiente. Oltre ai processori Ascend, MindSpore supporta anche GPU, CPU e altri tipi di processori.

Inoltre MindSpore diventerà open source nel primo trimestre del 2020.

Huawei  punta sull’Intelligenza Artificial con Ascend 910, processore AI più potente al mondo e  il framework di elaborazione MindSpore multi scenario

Novità in arrivo

Le novità non finiscono con gli annunci di oggi: Huawei farà il suo debutto con altri prodotti AI nella sua prossima conferenza, Huawei Connect 2019, che si terrà tra il 18 e il 20 settembre a Shanghai mentre ad IFA 2019 assisteremo alla presentazione di Kirin 990: un processore definito “HiAI” (Alta Intelligenza Artificiale) che equipaggerà i prodotti consumer dell’azienda.