Home Hi-Tech Finanza e Mercato IDC: Apple ha quasi raggiunto Samsung nelle vendite di dispositivi connessi

IDC: Apple ha quasi raggiunto Samsung nelle vendite di dispositivi connessi

Nel 2012 Apple ha incrementato in modo sensibile le vendite dei propri dispositivi connessi, guadagnando terreno rispetto ala prima in classifica Samsung, piazzandosi seconda a distanza ravvicinata: Cupertino è al 20,3% del mercato contro il 21,3% della multinazionale sud coreana. Dati e percentuali sono contenute nel nuovo report Smart Connected Device Tracker di IDC: ricordiamo che nella classificazione “dispositivi connessi” la società di analisi include i computer desktop e notebook, i tablet e anche gli smartphone.

Per quanto riguarda il successo di Apple il risultato è attribuito per lo più alle vendite elevate di iPhone 5 e anche di iPad mini. Anche se Apple ha mancato per un soffio il pareggio per quote di mercato con Samsung, la multinazionale della Mela risulta prima a lunga distanza quando si prendono in esame le rispettive quote di ricavi: il 30% registrato da Apple contro il 20,4% dei ricavi per Samsung.

Il settore dispositivi connessi nel suo complesso nel 2012 è cresciuto del 29,1% superando il miliardo di unità per un valore di 576,9 miliardi di dollari. Questa crescita è dovuta per lo più ai tablet che da soli sono aumentati del 78,4%: ne sono stati spediti più di 128 milioni nel 2012. Nel quarto trimestre invece le spedizioni sono state di 378 milioni di dispositivi per ricavi di 168 milioni di dollari.

IDC prevede che i tablet supereranno le spedizioni di computer desktop entro quest’anno, mentre il sorpasso dei notebook è previsto nel 2014. Per l’anno in corso, infatti, si prevede un calo delle spedizioni di PC desktop del 4,3% mentre i notebook rimarranno sostanzialmente invariati con una crescita dello 0,9%: nello stesso periodo invece per i tablet si prevede una crescita del 48,7% e per gli smartphone del 27,2%.

I dispositivi connessi crescono in generale in tutte le regioni esaminate, sia nei mercati maturi sia in quelli in sviluppo anche se con percentuali più elevate per le economie emergenti. Qui i computer tradizionali sono sempre più sostituiti con altri dispositivi: spesso per un abitante di queste regioni il primo dispositivo connesso è un cellulare o uno smartphone seguito poi da un tablet, in sostituzione del PC. Per tutte queste ragioni IDC prevede che il calo dei PC desktop in corso rimarrà tale fino al 2017, sempre più sostituiti da smartphone, tablet e in misura minore anche notebook.

ipad ipad mini

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,955FollowerSegui