Il browser Opera per Mac si aggiorna ed è pronto per il “Web 3”

Disponibile la nuova versione del browser Opera per Mac, Windows e Linux, nome in codice "Reborn 3". Tra le novità i crypto wallet Ethereum, migliorie alla VPN integrata e altro ancora.

Opera

Gli sviluppatori di Opera hanno annunciato la nuova versione dell’omonimo browser per Mac, Windows e Linux, nome in codice “Reborn 3”.

“Il web ha trasformato le nostre vite”, spiega il vice presidente di Opera, Krystian Kolondra. “Ora siamo continuamente online ma più tempo passiamo online, più abbiamo bisogno di strumenti che consentono di controllare sicurezza e privacy delle nostre vite digitali. Con questo aggiornamento, facciamo il primo passo verso il Web 3, un nuovo web nel quale gli utenti hanno il controllo. Riteniamo che qualunque browser nel 2019 dovrebbe essere pronto per il Web 3”.

Opera 60, questo il nome ufficiale del browser, integra varie migliorie e novità. Gli sviluppatori lo presentano come “un browser che incorpora tutto ciò che serve per un uso moderno del Web e un controllo più diretto dell’esperienza di navigazione”.

Opera

Tra le peculiarità il supporto al Crypto Wallet per conservare le chiavi per utilizzare le criptovalute e che offre funzionalità di sincronizzazione con il browser Opera per Android; in pratica si sincronizza automaticamente con il portafoglio per ce criptovalute presente nella versione del browser per smartphone, semplificando le operazioni. È possibile firmare una transazione su una blockchain (gli utenti ricevono una notifica sul proprio smartphone) e le conferme possono essere effettuate con la stessa modalità con la quale si sblocca il proprio sistema, utilizzando ad esempio il riconoscimento facciale o le impronte digitali.”

La funzione di Virtual Private Network (VPN) è stata migliorata, innalzando il livello di privacy e sicurezza dell’utente. Secondo gli sviluppatori la VPN è più veloce di prima e, quando attiva, permette di cifrare le connessioni con i server di Opera rimpiazzando l’IP dell’utente con un IP virtuale, una tecnica che consente di offrire maggiore sicurezza e privacy anche usando reti Wi-Fi. pubbliche. A detta degli sviluppatori la VPN integata nel browser non scrive file di log o memorizza dati sull’attività.

Altra novità generali riguardano il design dell’applicazione, con varie migliorie estetiche e funzionali. È presenta una barra per accedere rapidamente alle chat Facebook Messenger e WhatsApp Web) e piccole ma utili funzioni, come ad esempio la conversione automatica di valute estere. Sono utilizzabili temi chiari e scuri e funzioni per il blocco degli annunci. Opera per Mac si scarica da questo indirizzo.