fbpx
Home Hi-Tech e-Book e Libri Il libro Shareware Heroes cerca fondi su Kickstarter

Il libro Shareware Heroes cerca fondi su Kickstarter

Il giornalista e scrittore Richard Moss, dopo il successo del suo libro The Secret History of Mac Gaming – un volume nel quale racconta storie e retroscena dello sviluppo di giochi Mac che sono diventati “la spina dorsale” di odierni titoli – ha pensato a un nuovo volume, questa volta dedicato al mondo dello shareware. Su Kickstarter, Moss e l’editore Unbound, chiedono agli utenti aiuto per finanziare il libro Shareware Heroes: Independent Games at the Dawn of Internet.

L’idea è di raccontare come l’era d’oro dello shareware e di come tale metodo di distribuzione abbia sovvertito, sconvolto e scombussolato l’industria dei videogiochi, permettendo a tanti sviluppatori di rimanere indipendenti. Da metà degli anni ’80, alcuni sviluppatori hanno cominciato a distribuire (su CD prima e DVD dopo, allegati alle riviste di informatica) software in versione prova, utilizzabile per un numero limitato di giorni o con funzionalità limitate. Per accedere alla versione completa era (ed è ancora oggi, lo shareware non è morto) tipicamente possibile acquistare un codice seriale da inserire nell’applicativo per sbloccarne le funzioni senza dover effettuare una nuova installazione.

Questo metodo di distribuzione del software si è man mano affermato, diventando un punto di riferimento anche con la diffusione dei collegamenti a internet, siti web e server per lo scaricamento con FTP, con ampie “biblioteche” dalle quali scaricare software di tutti i tipi. Ci sono aziende diventate dei veri e propri colossi, partendo dallo shareware; un esempio, per tutte: ID Software una casa produttrice di videogiochi con sede a Mesquite (Texas), fondata da quattro membri di Softdisk (specializzata nella distribuzione di software su riviste informatica): John Carmack e John Romero (programmatori); Tom Hall (game designer); Adrian Carmack (artista), famosa per titoli quali Commander Keen, Doom, Quake e numerosi altri.

L’idea di Shareware Heroes: Independent Games at the Dawn of the Internet è quella di raccontare la nascita dello shareware, spiegare da dove arriva il concetto, il successo di brand mitici del settore quali id Software, Apogee ed Epic MegaGames, e che cosa ha significato lo shareware per sistemi quali Mac, Atari ST, Amiga. L’autore promette “un viaggio a 360°” nell’informatica dagli anni ’80 fino ai giorni nostri, con i vari editori che hanno man mano cominciato ad allontanarsi dallo shareware per prediligere il modello delle app con abbonamenti o pubblicità.

Per ottenere una copia digitale di Shareware Heroes , bisogna offrire almeno 12 euro: per una copia cartacea, servono almeno 34 euro: si parte da questa pagina. La campagna Kickstarter terminerà tra circa un mese giorni. L’uscita del volume completo (360 pagine) che era già stato oggetto di una operazione di finanziamento parziale su Unbound (una sorta di Kickstarter per i libri che permette agli scrittori indipendenti di proporre idee direttamente ai lettori), è prevista per febbraio 2022.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Videogiochi e Console sono disponibili ai rispettivi collegamenti. Invece per la storia di Apple e dei suoi prodotti si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,033FollowerSegui