Google e Fiat Chrysler lavorano per l’auto Android (più o meno)

Fiat Chrysler e Google insieme per l'ideazione di un sistema UConnect basato su Android Nougat; sarà presente al CES 2017, ma la presenza a bordo di auto commerciali è ancora in dubbio.

Google e Fiat Chrysler stanno per estendere la loro partnership ben oltre l’auto che si guida da sola: le due società, infatti, hanno rivelato un sistema UConnect da 8,4 pollici basato su Android Nougat 7.

La nuova piattaforma, che salirà presto a bordo di alcuni prototipi di auto del noto gruppo automobilistico, utilizzerà ancora l’interfaccia Uconnect, familiare nel bene e nel male, ma sarà basato sul sistema operativo del robottino, con tanto di supporto ai più noti servizi Google, come il nuovo Assistant e Mappe. La nuova piattaforma sarà in grado di far girare applicativi terze parti, come Spotify, o altre app da utilizzare in auto. Va quindi ben oltre il classico Android Auto che funziona, più o meno, come CarPlay.

Il sistema sarà in mostra al CES 2017, a bordo di una Chrysler 300, ma le due società non hanno dichiarato se, e quando, il nuovo sistema potrà essere installato a bordo di auto commerciali. Si tratta, al momento di un esperimento, che potrebbe in futuro tradursi nella produzione vera e propria di auto basate sulla nuova piattaforma.

Insomma, con questa mossa il gruppo Fiat Chrysler sta tentando di mettersi al passo con Ford e Tesla, che sembrano avere una marcia in più quando si parla di auto smart. Dal canto suo, invece, Google si mette a bordo di un altro importante gruppo automobilistico, incrementando la presenza sul mercato automobilistico e riducendo le possibilità di avanzamento di CarPlay di Apple.

Fiat Chrysler