Haiku, al CES2017 l’assistente smart per ciclisti sempre connessi

Asphalt Lab mostra al mondo Haiku, un monitor smart che si aggancia al manubrio della bicicletta per mostrare informazioni di navigazione, SMS e notifiche lasciando lo smartphone in tasca. La particolarità? si controlla con gesture aree

Ci sono accessori che permettono di fissare lo smartphone sul manubrio della bicicletta, ma il rischio di romperlo con una piccola caduta o di perderlo per una distrazione non è da sottovalutare. E’ da questo concetto che Asphalt Lab ha ideato Haiku, un accessorio che ha già raccolto abbastanza fondi su Kickstarter per poter diventare realtà e che la società sta per la prima volta mostrando al pubblico in occasione del Consumer Electronic Show di Las Vegas.

haiku

Lo smartphone, al sicuro nella tasca dei pantaloni, si collega in Bluetooth a questo piccolo monitor controllabile tramite movimenti della mano di fronte allo schermo, per passare da una notifica all’altra o gestire le altre funzioni senza cercare pulsanti e interruttori durante la pedalata.
E’ possibile seguire le indicazioni turn-by-turn dall’applicazione avviata sullo smartphone senza doversi districare con complicate mappe, oppure si possono visualizzare i dati di specifiche app, come velocità e chilometri percorsi da applicazioni quali Strava, Google Fit e tutte quelle che supportano HealthKit di Apple, senza dimenticare le notifiche di chiamate e messaggi, leggibili direttamente sullo schermo.

Haiku utilizza la tecnologia Bluetooth 4.0 a basso consumo ed assicura 12 ore di utilizzo continuato con una sola carica (la batteria si ricarica tramite microUSB). E’ come uno smartwatch – spiega il produttore – ma ottimizzato per i ciclisti.
Ad oggi è possibile prenotarne uno su Indiegogo al 15% di sconto, pari a 85 euro escluse le spese di spedizione. La consegna è stimata entro marzo 2017.