Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Internet Explorer è morto e qualcuno gli ha fatto la lapide

Internet Explorer è morto e qualcuno gli ha fatto la lapide

Il primo browser Microsoft Internet Explorer è arrivato nel 1995 e per anni ha dominato la scena dell’Internet globale con percentuali bulgare, salvo poi iniziare un rapido declino con quote di mercato sempre più a favore dei concorrenti, in primis Google Chrome: ai più potrebbe sembrare eccessivo, ma un utente in Corea del Sud ha pensato bene di ordinare e far costruire una lapide con tanto di epitaffio in onore e in memoria di Microsoft Internet Explorer. Forse un po’ eccessivo per un browser ma si sa, nerd e appassionati hanno gusti strani.

L’operazione lapide è scattata qualche giorno prima del 15 giugno, data della fine del supporto per lo storico browser della multinazionale di Windows. L’idea è di Jung-Ki-young, un ingegnere software della Corea del Sud che ha deciso di investire circa 300 euro per dedicare una lapide a Internet Explorer, questo a causa del sentimento ambivalente di amore e odio che il programmatore prova da sempre per questo browser.Internet Explorer

 

In realtà l’epitaffio è tutt’altro che lusinghiero. In cima alla lapide capeggia lo storico marchio della E racchiuso in quello che somiglia al tracciato di un’orbita di un pianeta. Poco sotto troviamo la data di nascita, il rilascio del 17 agosto del 1995, e la data della fine del supporto, 15 giugno 2022, mentre la frase incisa recita «He was a good tool to download other browsers» letteralmente era un buon strumento per scaricare altri browser.

Davvero poco lusinghiero per un browser che ha contribuito non poco nella vita e nel lavoro dell’ingegnere, ma questo per una ragione precisa. Infatti Jung-Ki-young dichiara ai microfoni di Reuters che ancora oggi molti dei suoi clienti richiedono che il proprio sito web sia visualizzato correttamente in Internet Explorer. L’ingegnere ha posto la lapide sul tetto del caffè di proprietà del fratello nella città sudcoreana di Gyeongju.

Ufficialmente Internet Explorer è morto ma non per tutti: continuerà a essere disponibile all’interno del browser Microsoft Edge come modalità IE Mode fino al 2029 e forse anche oltre, mentre in Giappone si stima che metà delle società sita ancora usando Internet Explorer.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità