Dati Kantar: in picchiata Windows Phone, anche iOS in discesa

Dagli ultimi dati Kantar emerge la profonda crisi di Windows Phone; va meglio a iOS, che comunque risulta in discesa rispetto allo stesso periodo di riferimento dello scorso anno. Ecco tutti i numeri.

Crolla la quota di mercato Windows Phone secondo gli ultimi data Kantar, appena rilasciati sul sito ufficiale. Se si esclude il Giappone e la Cina, non c’è un’area geografica che premia i terminali Windows, che chiudono l’ultimo trimestre in negativo, con un segno meno anche, e soprattutto, in Italia. Va meglio a iOS, che comunque riesce ad ottenere un segno positivo in pochissimi mercati, mentre in Italia scende di 3,2 punti percentuali.

Che sia un periodo nero per gli smartphone lo si capisce leggendo la tabella Kanter che proponiamo di seguito. Sono davvero molti i segni negativi che si leggono accanto ai dati iOS e Windows Phone; solo Android sembra non trovare freni, continuando a crescere in quasi ogni parte del globo, almeno in riferimento allo stesso periodo dello scorso anno: in Spagna sfonda addirittura il muro dei 90 punti percentuali.

dati kantar

Chi risente di più di questa “crisi” è certamente Windows Phone, che possiede ora una quota di mercato paro al 5,9% in Europa, in calo di 4,2 punti percentuali rispetto al 10,1% dello scorso anno nello stesso periodo, mentre se si guarda al mese scorso la quota è scesa del 6,4%. Il disastro per i terminali Microsoft, invece, si registra proprio in Italia, dove nei mesi scorsi Windows Phone aveva stupito e, in alcuni casi, aveva anche superato iOS: all’interno dei nostri confini WP scende al 6,7%, con un calo rispetto allo scorso anno di ben 7,7 punti percentuali. E così, iOS si riprende in Italia la seconda posizione, sempre dietro ad Android, con una percentuale del 14,3%, in calo del 3,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Anche rescindendo dalle singole nazioni, in tutta l’eurozona il dato è meno allarmante, ma comunque negativo, sia per iOS, che per Windows Phone: il sistema di cupertino passa dal 20,9% al 19,1%, in calo di 1,8 punti, mentre WP perde addirittura il 4,2%, con una quota di 5,9%.