Kuo: AirPods scatena la concorrenza, Amazon e Google preparano le alternative

Il grande successo di AirPods ha attirato l’attenzione dei concorrenti di Apple. Ming Chi Kuo spiega perché questo accessorio è sempre più importante, non solo per Cupertino, ma anche per Amazon e Google che si preparano a lanciare i loro dispositivi concorrenti. Ma Apple ha già in cantiere la contro mossa

Esistono già alcune alternative AirPods proposte da diversi produttori, come il clone di Honor presentato da pochi giorni, ma secondo Ming Chi Kuo il grande successo di AirPods ha attirato l’attenzione dei principali concorrenti di Apple e, entro il 2019, anche Amazon e Google lanceranno le loro alternative agli auricolari wireless della Mela.

La mossa di Big G e del colosso dell’e-commerce potrebbe non bastare. AirPods sono sul mercato già da diverso tempo, e hanno acquisito una leadership nel settore pressoché impareggiabile. Peraltro, Apple potrebbe essere già pronta a debuttare con nuove funzionalità, magari con una nuova versione degli auricolari.

Google e Amazon sono già i principali concorrenti di Apple per quel che concerne il settore degli altoparlanti smart, ma con questa mossa potrebbero anche inserirsi nel business degli auricolari True wireless. L’analista infallibile indica anche due costruttori, GoerTek e Unitech, che Amazon e Google avrebbero già ingaggiato per produrre le loro alternative ad AirPods.
HUAWEI Honor FlyPods, le dirette rivali della Apple AirPods in prevendita a 106 euroKuo spiega anche perché questo accessorio ha acquisito una importanza sempre più centrale non solo per Apple: attualmente è il prodotto più di successo marchiato Mela, costituisce un maggior costo per gli utenti iPhone che migrano ad Android, inoltre in un mercato smartphone stagnante sia Apple che i concorrenti cercano prodotti e settori alternativi in cui generare grandi numeri e fatturato.

Dovrebbero arrivare sul mercato nella seconda metà del 2019, e chissà quale impatto potrebbero avere, considerando che Apple è ormai da tempo sulla cresta dell’onda con AirPods. Cupertino non è stata la prima a presentare agli utenti un prodotto simile, ma è stata la prima a modificarne radicalmente il fattore di forma, e a fornire prestazioni di qualità soprattutto del microfono, una eccellente durata della batteria e un look originale diventato rapidamente di moda.
Con iOS 12 il Live Listen arriverà anche sulle AirPodsIn questo contesto, Kuo si aspetta che Apple sia pronta a rispondere alla concorrenza con l’aggiunta di nuove caratteristiche. Mentre le AirPods con ricarica wireless dovrebbero arrivare entro il primo trimestre del 2019, un nuovo modello completamente riprogettato potrebbe far capolino nel 2020, magari accanto ad iPhone 5G.

Tra le novità che in passato si discutevano su AirPods, la possibilità che vengano dotate di sensori per la salute; per questo, però, Kuo ritiene si dovrà ancora aspettare. L’orecchio potrebbe essere una zona di rilevamento ideale per la rilevazione di vari dati sanitari, e gli auricolari potrebbero ben interfacciarsi con Apple Watch per offrire una migliore gestione del tracciamento.

Kuo, inoltre, ha colto l’occasione per ripetere la sua previsione di spedizioni AirPods in aumento, dai 26-38 milioni di quest’anno, a 50-55 milioni il prossimo anno, superando i 100 milioni entro il 2021.