Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Come funziona l’app di Amazon per pagare con la scansione del palmo

Come funziona l’app di Amazon per pagare con la scansione del palmo

Adesso è ancora più facile pagare nei negozi mostrando il palmo della propria mano: col lancio della nuova app Amazon One la registrazione all’omonimo servizio infatti può essere effettuata direttamente dal proprio smartphone, anziché doversi recare in un luogo fisico in cui è presente il dispositivo Amazon One progettato dall’azienda.

In realtà questo passaggio è ancora richiesto per poter portare a termine la registrazione perché solo le macchine Amazon One, allo stato attuale, sono in grado di realizzare la rappresentazione vettoriale della propria mano; tuttavia consentirà all’azienda di risparmiare molto tempo sulla creazione dei profili perché tutto il resto può essere fatto con tutta calma direttamente da casa.

A cosa serve l’app

Dalla nuova applicazione infatti l’utente può creare il profilo, scattare la foto del palmo della mano (volendo può registrarli anche entrambi, ndr) e aggiungere il metodo di pagamento. Poi dovrà soltanto recarsi in uno dei luoghi predisposti con una macchina Amazon One per la prima scansione che completa la registrazione.

app amazon scansione palmo per pagare

Come funzionano le macchine Amazon One

Queste macchine infatti usano le tecnologie di intelligenza artificiale generativa per abbinare la foto scattata dall’utente con le immagini acquisite dai loro infrarossi, creando una rappresentazione vettoriale numerica unica della mano che, secondo quando dichiara amazon, è accurata al 99,99%. Queste scansioni vengono poi crittografate e caricate sul cloud AWS di Amazon, in modo da poter essere poi recuperate e confrontate ogni volta che viene registrata una scansione del palmo della mano.

app amazon scansione palmo per pagare

Dove si usa

Al momento l’app è disponibile soltanto negli App Store statunitensi (ecco i link per iPhone e Android) poiché il servizio stesso è utilizzabile nella medesima regione presso la catena di supermercati Whole Foods, Panera Bread e altri 150 punti vendita di terze parti compresi stadi, aeroporti, centri fitness e minimarket.

Amazon spiega che oltre per i pagamenti si può utilizzare questa piattaforma per garantire (o negare) l’ingresso in determinati luoghi, per verificare l’età o per assegnare dei premi fedeltà.

L’idea è quindi quella di eliminare l’uso delle carte di credito e persino dello smartphone, sebbene il concetto dei premi fedeltà e l’uso del palmo della mano ben dimostrato nel video pubblicitario qui sopra ricordino un po’ troppo il sistema di crediti sociale cinese e il celebre passaggio dell’Apocalisse (13,16-18): «Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra […] e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio».

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità