La protezione HDCP 2.2 craccata, i pirati possono rippare contenuti 4K da Netflix e Amazon

Sui circuiti di torrent sempre più file in formato 4K "rippati" da Netflix e Amazon, conferma che i pirati hanno trovato un modo per registrare flussi video dalle trasmissione dei server e aggirare le protezioni.

Il sito Torrentfreaks spiega che alcuni pirati informatici hanno probabilmente individuato un modo che consente di copiare film e programmi TV in 4K da Netflix e Amazon. Finora i contenuti diffusi con la protezione High-Bandwidth Digital Copy Protection (HDCP) versione 2.2 erano considerati sicuri ma i pirati hanno con molta probabilità individuato da qualche tempo un modo per bypassarla.

Il problema era emerso già ad agosto di quest’anno, quando un episodio di Breaking Bad in 4K era finito sui circuiti dei torrent, registrato probabilmnte utilizzando una scheda di cattura esterna utilizzando l’HDMI dal player Sony 4K, il solo player esterno in grado di riprodurre Netflix in 4K. Sui torrent si trovano ora molti contenuti in 4K (file da decine di GB cadauno), episodi della serie The Man in the High Castle, episodi pilota di Edge, Good Girls Revolt, Highston, One Mississippi e Patriot.

L’HDCP 2.2 è il meccanismo di protezione che è alla base anche del nuovo standard blu-ray. Se la debolezza sarà confermata, sarà necessario rimettere mani allo standard, finora considerato invalicabile, nato espressamente per proteggere i contenuti ad alta risoluzione trasmessi tramite HDMI. L’HDCP 2.2 era stato approntato poco dopo la versione 2.0 e 2.1, protezioni tutte e due scavalcate in pochissimo tempo

HDCP