fbpx
Home Macity Internet La rivoluzione dello shopping online secondo Facebook

La rivoluzione dello shopping online secondo Facebook

Il futuro dell’e-commerce ha un nome: GrokNet, un innovativo sistema di visione computerizzata che può praticamente trasformare qualsiasi fotografia in un’opportunità di shopping. In breve è in grado di identificare in un attimo gli attributi di un prodotto – come colore, trama, motivo, stile, e così via – presenti in un’immagine per riconoscerlo e facilitarne l’acquisto.

Allo stato attuale sistemi di questo genere sono semplicemente in grado di distinguere un cane da un muffin, per dire. Questo sistema, progettato da Facebook, va invece oltre in quanto sfrutta sofisticatissimi algoritmi per riconoscere i vari stili di scarpe, indumenti o SUV, tanto per fare qualche esempio.

Ora, per un venditore, significa che nel momento in cui carica l’immagine di un prodotto sull’e-commerce, grazie a GrokNet ottiene anche una descrizione pronta all’uso per velocizzare e semplificare il processo di pubblicazione delle inserzioni online.

Meglio ancora se si tratta di un’immagine pubblicitaria con dentro più di un prodotto: provate a pensare all’istantanea di una famiglia in campeggio, dove indumenti e attrezzi sono realizzati dalla stessa azienda che intende pubblicizzare i singoli prodotti.

Il sistema li identifica tutti, li elenca e magari consente anche di rendere l’immagine interattiva, consentendo cioè di cliccare sopra i singoli prodotti in mostra e scoprirne prezzo e dettagli.

Dall’altra parte, per l’acquirente significa avere uno strumento in più per poter acquistare ciò che si sta bramando. La fotografia di un prodotto magari vista su Instagram diventa un potenziale acquisto perché GrokNet

può appunto identificarlo e facilitarne lo shopping online, senza dover effettuare ricerche online per parola chiave o per nome dell’oggetto desiderato, soprattutto quando non si possiedono queste informazioni.

Con questo sistema l’azienda sta cercando di risolvere anche un altro grosso limite, questa volta legato proprio agli acquisti online. La parte più difficile infatti è acquistare la giusta taglia: a parità di numero, le scarpe possono calzare in modo diverso così come la solita taglia che si prende per gli abiti potrebbe non essere quella corretta per un indumento in particolare. Se è vero che sempre più negozi si sono attrezzati con il reso gratuito, Facebook sta cercando di andare oltre eliminando questo processo attraverso la vista in 3D.

In pratica sta semplificando il processo con cui i venditori possono generare una sorta di rendering tridimensionale dei prodotti in vendita: non dovranno far altro che registrare un video e sarà poi il sistema a ricrearne una panoramica interattiva a trecentosessanta gradi.

Già oggi alcuni rivenditori, come Ray Ban e NYX, sono andati oltre massimizzando le vendite con la realtà aumentata. Grazie cioè ai sistemi di riconoscimento facciale queste aziende possono permettere ai clienti di indossare virtualmente un paio di occhiali da sole o provare un rossetto per avere un’idea più concreta di come sarà il risultato finale qualora si portasse a termine l’acquisto. L’obiettivo adesso è estendere questo sistema anche per abiti e arredamento, in maniera cioè simile a quanto sta già facendo ad esempio IKEA con l’app Place.

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Gli Airpods 2 al prezzo più basso di sempre: 129,99 €

Su Amazon tornano gli AirPods 2 e li comprato al prezzo minimo mai visto: solo 129,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,362FansMi piace
94,699FollowerSegui