HomeMacityIn EvidenzaMactorola, i gestori USA storcono il naso

Mactorola, i gestori USA storcono il naso

Il ritardo nel lancio del ‘€œMactorola’€, il cellulare frutto della collaborazione tra Apple e Motorola e che sarà  in grado di suonare playlist di iTunes, è frenato dai carrier di telefonia. La conferma di quanto era emerso durante il CeBIT, dove Alberto Moriondo responsabile della division Entertainment Mobile Devices, aveva esplicitamente fatto cenno a questo problema, giunge dagli USA.

Secondo quanto riferisce Business Week diverse fonti dietro al ritardo ci sarebbero divergenze sostanziali tra la visione di Apple e Motorola, da una parte, e quella dei fornitori d’€™accesso dall’€™altra.

In particolare Verizon, Cingular e altri operatori vorrebbero trarre profitti dalle capacità  musicali dei telefoni che tradotto in soldoni significa spingere gli utenti a scaricare musica dalla rete invece che caricarla, come dovrebbe fare il Mactorola, dal computer. ‘€œApple – Andrew Cole, un consulente di A.T. Kearney intervistato da Business Week – viene vista come un concorrente che non deve essere abbracciato, ma respinto’€

Gli strumenti di pressione nelle mani dei grandi operatori non mancherebbero. Il principale è il rifiuto ad introdurre il telefono di Apple e Motorola tra quelli che vengono venduti a prezzo ridotto perchè marchiati dal carrier stesso. Cupertino e Schaumburg potrebbero a quel punto decidere di andare sul mercato in maniera indipendente, ma il telefono avrebbe un costo non competitivo con quello dei telefoni a marchio dell’€™operatore.

Secondo Business Week Motorola starebbe lavorando sulla vicenda, offrendo buoni motivi per non temere il lancio del Mactorola, ma per raggiungere l’€™obbiettivo ci vorrà  tempo.

L’€™ipotesi che fossero proprio i carrier di telefonia a frenare il lancio del telefono, come accennato in apertura dell’€™articolo, era emersa per la prima volta durante il CeBIT di Hannover. Successivamente alcune frasi di Motorola sulla volontà  da parte di Apple di non anticipare il prodotto rispetto alla data di rilascio avevano fatto supporre ad alcuni siti che fossero le politiche della Mela ad avere impedito un’€™anteprima del telefono.

In realtà , a prima vista, una cosa non esclude l’€™altra.

Si potrebbe infatti ipotizzare che Motorola ha praticamente terminato lo studio e la realizzazione del telefono e sarebbe pronta a mostrarlo, ma non avendo ancora una data precisa per il lancio a causa delle resistenze dei carrier, ha avuto il veto di Apple, sempre molto restia ad anticipare i suoi prodotti.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial