Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Windows e PC » Windows, la prossima versione non sarà la numero 12

Windows, la prossima versione non sarà la numero 12

Microsoft ha confermato che la nuova versione di Windows attesa per l’autunno sarà denominata Windows 11 versione 24H2 e non Windows 12 come finora ipotizzato da molti.

L’informazione è indicata nel registro di novità e cambiamenti di una versione in anteprima del sistema operativo. L’aggiornamento delle funzionalità di Windows 11 ha una frequenza annuale, con update rilasciati nella seconda metà dell’anno e includono 36 mesi di supporto per le edizioni Home, Pro, Pro for Workstations e Pro Education, così come per le edizioni Enterprise ed Education.

“Da oggi, a partire dalla Build 26-xx, [gli utenti] Windows Insiders dei Canali Canary e Dev vedranno il versioning aggiornato in Impostazioni > Sistema > Info (e da winver) alla versione 24H2”, scrive Microsoft, spiegando ancora che la versione 24H2 sarà il “feature update” di quest’anno.

Windows, la prossima versione non sarà la numero 12

In precedenza erano circolate voci di una nuova versione della piattaforma denominata Germanium, che sarebbe stata distribuita con il nome Windows 12 e che avrebbe dovuto permettere di evidenziare il lavoro di Microsoft su funzionalità legate all’Intelligenza Artificiale.

Microsoft non vuole evidentemente frammentare ulteriormente la base di utenti Windows mettendo in campo una terza versione dei suoi sistemi operativi più recenti (dopo Windows 10 e Windows 11). Già quando fu rilasciato Windows 10, secondo molti questo sistema era destinato a diventare “immortale”, con aggiornamenti costanti.

Per quanto riguarda il supporto alle CPU dei futuri aggiornamenti di Windows, Microsoft ha deciso di limitare la possibilità di installare Windows 11 sulle macchine basate sui processori Intel Kaby Lake (ottava generazione) e modelli seguenti così come sulle macchine basate su CPU AMD Ryzen 2000 e successivi.

Oltre ai “feature update” annuali, Microsoft rilascia aggiornamenti mensili dedicati alla sicurezza il secondo martedì di ogni mese. Tra le novità in arrivo per Windows, anche funzionalità che consentiranno di allinearsi ad obblighi previsti nel DMA (Digital Markets Act) europeo, inclusa la possibilità di aprire i link di sistema e quelli integrati nelle applicazioni del colosso di Redmond con browser alternativi a Edge.

Tutte le notizie che parlano di Microsoft sono disponibili a partire da questa pagina di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità