Microsoft Zune, il servizio musicale chiude per sempre il 15 novembre

Il servizio di musica Microsoft Zune chiude definitivamente il 15 novembre. L’annuncio di Redmond spiega che player e catalogo degli utenti funzioneranno ancora, mentre gli abbonati saranno migrati a Groove Music Pass

microsoft zune logo 1200

Il mercato della musica digitale miete un’altra vittima: Microsoft Zune chiuderà definitivamente il 15 novembre. L’annuncio di Redmond non arriva a sorpresa: la linea di lettori portatili Zune è già stata interrotta anni fa ed ora tocca allo store online e ai servizi di acquisto e streaming delle canzoni.

L’annuncio arriva direttamente dalla multinazionale di Windows: acquisto, download e streaming della musica cesseranno completamente il 15 novembre ma i lettori Zune continueranno a funzionare. Gli utenti che hanno acquistato musica potranno continuare a gestire gli spostamenti dei file e continuare ad ascoltare la musica acquistare in precedenza. Invece chi è abbonato verrà migrato a Groove Music Pass che ha un abbonamento di 9,99 dollari al mese. Gli utenti che non desiderano effettuare la migrazione potranno terminare il proprio contratto entro la data di scandenza ricevendo anche un rimborso per l’eventuale periodo non sfruttato.

Microsoft avvisa però che la musica acquistata in passato protetta con DRM potrebbe risultare non più fruibile se la licenza non può essere rinnovata. Per tutti i dettagli sulla chiusura di Microsoft Zune è possibile consultare questa pagina web.

microsoft zune screen 620