fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Il mistero dell’ app calcolatrice fantasma di iPad e lo zampino di...

Il mistero dell’ app calcolatrice fantasma di iPad e lo zampino di Steve Jobs

Nessuno è stato mai in grado di spiegare perché iPad non ha mai avuto a disposizione una calcolatrice tra le app di Apple preinstallate di serie. Il mistero dell’app calcolatrice fantasma su iPad sembra ora svelato grazie a una rivelazione apparsa su Reddit da un utente che si firma Tangoshukudai e che dichiara di essere un ex dipendente Apple.

Secondo la misteriosa gola profonda il segreto è presto svelato: tutti a Cupertino, incluso  Scott Forstall, allora responsabile assoluto dell’universo iOS, erano certi che il primo iPad sarebbe stato lanciato con preinstallata la stessa app calcolatrice già impiegata su iPhone, solo che nessuno aveva ancora fatto i conti con Steve Jobs. La rivelazione dell’ex dipendente Apple sembra risolvere il mistero dell’app calcolatrice fantasma di iPad, riportata da Cult Of Mac ma occorre tenere presente che per il momento, seppur credibile, questa versione non può essere confermata al 100%.

app calcolatrice
“In realtà è una storia divertente – scrive l’autore della nota – Quando stavano provando il prototipo di iPad, implementarono l’app calcolatrice iOS, ma era allungata per adattarsi allo schermo”. Nel racconto si precisa che l’app calcolatrice di iPhone era stata inclusa in iPad fin dai primissimi prototipi del tablet e poi fino alle ultime fasi di completamento e finalizzazione, per questa ragione tutti a Cupertino erano certi che iPad sarebbe stato lanciato con la stessa app calcolatrice di iPhone. Solo che un mese prima del lancio Steve Jobs chiamò Scott Forstall nel suo ufficio «Dov’è il nuovo design per la calcolatrice?” Questo è orribile» al che Fostall rispose con un’altra domanda «Quale nuovo design? Questo è quello che spediremo». La decisione e la risposta di Steve Jobs sono prevedibili per chi ha seguito carriera, vicende e aneddoti del leggendario cofondatore di Apple «No, toglila, non possiamo uscire con questa». Inutile anche dire che nonostante la resistenza e la difesa di Forstall dell’app calcolatrice così com’era, Steve Jobs fu inamovibile. Il dirigente software iOS sapeva che per una nuova versione occorreva il lavoro del team dedicato all’interfaccia grafica, impegnato nel ritocchi finali di iOS per iPad e che a un mese di distanza dal lancio non c’era assolutamente tempo per poterlo fare.

Così l’app calcolatrice di iPad scomparve dal primo iPad, dopo di che i team del tablet Apple sono sempre stati occupati con progetti e lavori più urgenti, con il risultato che la calcolatrice è sempre stata posticipata fino ad arrivare ai giorni nostri. Ancora oggi su iPad manca una app calcolatrice ufficiale Made in Cupertino. Come anticipato la storia non può essere confermata ma il racconto di Tangoshukudai sembra credibile o, in caso contrario, un aneddoto costruito a tavolino ben conoscendo caratteri e folklore di Cupertino. Anche grazie all’assenza di una calcolatrice ufficiale per iPad, su App Store sono proliferate app realizzate da sviluppatori indipendenti tra cui c’è l’imbarazzo della scelta, incluse diverse valide e gratuite.

app calcolatrice iphone 350

Offerte Speciali

Sconto segreto su MacBook Pro 13 256 GB: 1844 euro

Sconto segreto su MacBook Pro 13 256 GB: 1844 euro

Su Amazon il MacBook Pro 13" da 2.4 GHz con 256 GB di SSD scende al prezzo minimo: 1844 euro invece che 2099 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,454FansMi piace
95,262FollowerSegui