Mostri Mitologici, l’app che porta la mitologia su iPad e iPhone

La mitologia greca e romana raccontata ai nativi digitali nella nuova app Mostri mitologici per iPad e iPhone.

Una ragazza con serpenti al posto dei capelli, una regina che si innamora di un toro, un gigante chiuso in un vulcano, una ninfa che si trasforma in un mostro marino: queste e tante alte storie sono raccontate attraverso immagini, storie brevi e musica nell’app Mostri Mitologici. L’app, progettata dall’archeologo Sergio Fontana e illustrata da Lucia Conversi, trasforma iPhone e iPad in una porta aperta sul mondo della mitologia.

Con Mostri Mitologici la mitologia viene proposta ai bambini con una semplicità disarmante e con una grafica e interazioni curate nei dettagli. L’app offre esattamente quello che ci si aspetta quando si pensa ad uno strumento per raccontare il mito ai bambini, a scuola (ma anche a casa nel tempo libero se si vuole mettere a disposizione dei bambini più curiosi applicazioni istruttive): non ci sono giochi, non sono presenti funzioni diverse, attività che potrebbero deconcentrare i piccoli. Si racconta il mito ed il racconto è contemporaneamente classico e contemporaneo.

Classiche sono le illustrazioni. “Abbiamo cercato di ricreare le illustrazioni dei mostri mitologici partendo dalle fonti iconografiche antiche, accantonando l’illustrazione mitologica tradizionale e gli stilemi del fantasy”, racconta Sergio Fontana. L’archeologo ha rintracciato i temi mitologici sui vasi Attici del VI e del V secolo a.C. e opere di artigianato e di scultura antica. Partendo da questi documenti Lucia Conversi ha lavorato sul colore e sulla forma, ridando vita e forza visita ad immagini di 2500 anni fa. Anche i suoni e le musiche sono frutto di un lavoro di ricostruzione e restituzione dell’antico, curato da Paolo Vigliarolo, che ha composto i temi musicali dell’app utilizzando, tra gli altri, strumenti antichi o etnici come i cembali, i crotali, sinistro e la zourna.

La prima schermata che compare con Mostri mitologici è il planisfero: un indice visuale dell’app, navigabile, realizzato secondo le concezioni geografiche antiche per cui il Mediterraneo è l’intero mondo conosciuto.

Contemporaneo è il linguaggio. Presentandosi come un ebook interattivo, Mostri Mitologici è ancora più attuale perchè il punto di vista da cui parte è quello dei protagonisti dei racconti. Le voci di Cerbero, Tifone, Scilla, Medusa e di molte altre celebrità della mitologia greca e romana raccontano in prima persona come sono finite nei pasticci. Mostri Mitologici è un cavallo di Troia per introdurre la mitologia nel mondo dei nativi digitali con uno strumento che conoscono e con linguaggi a loro vicini, ma con una qualità nei contenuti e nella forma che non teme confronti con strumenti tradizionali della didattica.

L’app si può acquistare per iPad e iPhone sullo Store a 2,99 euro.