Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Nest permette a terze parti l'accesso ai dispositivi con la piattaforma Nest...

Nest permette a terze parti l’accesso ai dispositivi con la piattaforma Nest Weave

Nest ha reso più semplice l’accesso di terze parti ai suoi prodotti per la smart home, consentendo agli sviluppatori accesso al protocollo Nest Weave e comunicare direttamente con i suoi accessori. L’azienda ha annunciato l’espansione del programma Works with Nest, ora in qualche modo un competitor del framework HomeKit di Apple, comunicando che uno dei primi prodotti compatibili sarà la serratura Linus Lock di Yale, in arrivo il prossimo anno. Quest’ultima mette a disposizione un tastierino numerico da installare all’esterno della porta permettendo di sfruttare codici differenti per i vari membri della famiglia. Il collegamento con Nest Weave permetterà di comprendere in remoto se la porta è chiusa o no, chiuderla o aprirla a distanza e ottenere report su quando questa è stata aperta e chiusa.

Nuove API per la Nest Cam permetteranno agli sviluppatori di sfruttare la videocamera; tra i produttori che hanno già mostrato interesse: August, Mimo, Petnet, Skybell e Philips che permetteranno di sfruttarla ad esempio come baby monitor, per accendere luci in remoto o per rilevare i movimenti.

https://youtu.be/dU-vKAiPwgg

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,827FollowerSegui