fbpx
Home Macity Curiosità Nonostante tutto Siri è ancora l'assistente AI più diffuso, battuti Alexa e...

Nonostante tutto Siri è ancora l’assistente AI più diffuso, battuti Alexa e Google

Nonostante i dispositivi Echo di Amazon siano particolarmente diffusi, con Alexa che probabilmente risulta essere l’assistente vocale che più si presta alle “conversazioni” con gli utenti, Siri è ancora l’assistente virtuale più popolare di tutti.

Secondo un nuovo rapporto di Futuresource Consulting, attualmente Siri guida la particolare classifica degli assistenti virtuale con una quota di mercato globale del 35%. Segue Google Assistant al 9% della quota di mercato, mentre Alexa rappresenterebbe solo il 4% di tutti assistenti di IA.

Il dato non sorprenda, dato che è collegato al numero di dispositivi Apple dotati dell’assistente vocale, incluso su tutti gli iPhone a partire dal 4s del 2011. Siri è disponibile anche su dispositivi come Mac, iPad, Apple Watch e sugli ultra popolari AirPods. È interessante notare che, mentre HomePod è l’altoparlante intelligente Apple alimentato da Siri, questo è notevolmente indietro rispetto a Echo e altri di altoparlanti intelligenti in termini di unità vendute.

Come cancellare le registrazioni con Siri che Apple potrebbe aver memorizzato

La sorpresa più grande in lista è Cortana di Microsoft, che rappresenta il 22% della quota di mercato globale, grazie alla sua presenza sui PC Windows 10. Si tratta di un dato simile a quello di Bing, che risulta essere un vero successo come motore di ricerca, grazie al fatto che si tratta del motore predefinito su Windows.

Complessivamente, 1,1 miliardi di dispositivi spediti nel 2019 includevano l’assistente virtuale di Apple, con Futuresource che prevede che le spedizioni supereranno i 2,5 miliardi di spedizioni nel 2023.

Ovviamente, il rapporto non indica l’utilizzo effettivo di questi assistenti vocali. E’ chiaro che Alexa e l’assistente Google, installati a bordo dei rispettivi altoparlanti intelligenti, vengano utilizzati molto più rispetto a Siri. cosa che il rapporto non fa è scomporre quanto ampiamente sono usati questi assistenti intelligenti.

Tuttavia, il dominio numerico dovuto alla base di installazioni di Siri è comunque incontestabile. Il vantaggio è scontato: l’assistente Apple ha la fortuna di essere l’assistente predefinito su un hardware che conta milioni di dispositivi sparsi per il globo.

Tutte le notizie su Siri sono disponibili in questa sezione di macitynet.

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,201FollowerSegui