Nuova Apple TV, con CPU potenziata, nuova GPU e tecnologie PrimeSense sfiderà le console

Nella nuova Apple TV ci sarà il più potente processore Apple mai prodotto e una nuova GPU. Per sfidare le console Apple potrebbe affidarsi anche alle tecnologie di PrimeSense, l’azienda che permise di costruire il primo Kinect

Il processore della nuova Apple TV sarà lo stesso dell’iPhone 6, ma avrà prestazioni molto più elevate, addirittura superiori a quelle di una Playstation 3. È questa una delle novità più interessanti tra quelle che emergono in questi ultimi giorni che precedono l’evento del 9 settembre.

A fare cenno al processore A8 è TechCrunch, in un articolo che fa il sunto di quanto sappiamo fino ad oggi sulla nuova Apple TV. Il chip, dice il sito, sarà quello il dual core che ha debuttato con gli attuali iPhone ma «grazie al fatto che Apple non dovrà preoccuparsi del consumo della batteria, Apple potrà spingerlo molto, molto più in là». Che cosa questo significhi in termini effettivi è difficile da dire, ma si può immaginare che Apple potrebbe sfruttare la stessa architettura dell’A8 e creare un variante specificatamente studiata per un dispositivo che non ha una batteria, diverso anche dall’A8X, già molto potente, che vediamo nell’iPad Air 2 e che ha 2 GB di Ram, 1,5 GHz di velocità di clock e una componente grafica PVR GXA6850 con un bus di memoria a 128 bit. Proprio la componente grafica potrebbe fare la differenza ed Imagination ha annunciato a febbraio, con rilascio in queste settimane, la serie 7 delle sue GPU. Le PVR 7XT potrebbero avere un incremento di prestazioni fino al 60% rispetto alle PVR 6XT

Tutto questo potrebbe rendere la nuova Apple TV che, come noto, potrò accedere ad App Store, capace di riprodurre giochi ad elevatissime richieste di potenza. Quanto elaborati, sarà cosa che decideranno gli sviluppatori, ma grazie al framework Metal ed ad una elevata ottimizzazione, si può pensare che la Apple TV possa diventare una console di gioco più potente delle attuali PlayStation 3 e Xbox 360, il che non dovrebbe essere troppo difficile se si considera l’anzianità sia delle GPU che delle CPU delle console di Sony e Microsoft. Anzi nel mirino potrebbero esserci le prestazioni della PS4 e della Xbox One che hanno un paio d’anni di vita, benchè il target di mercato di Apple potrebbe essere più vasto e meno legato all’universo dei giocatori “hard core” che comprano console come quelle di Sony e Microsoft, vicino, insomma, ai gusti e al target del mondo Nintendo con le sue Wii e Wii U.

Ricordiamo che secondo alcune fonti l’interazione “naturale” che rese famose le console dell’azienda di Kyoto con il loro Wimote, dovrebbe essere riprodotta dall’innovativo telecomando della Apple TV dotato di touch e sensore di movimento basato, forse, sulle tecnologie di PrimeSense, l’azienda che aveva costruito le componenti per i primi Kinect acquisita da Apple nell’autunno 2013. Anche se quell’operazione al momento in cui avvenne, ebbe molto clamore, oggi tutti sembrano essersene dimenticati forse perchè non abbiamo ancora visto alcun prodotto basato sui sensori di PrimeSense, ma il nuovo telecomando potrebbe portare in primo piano e mettere a frutto l’acquisto attuato due anni fa.

Il “tris” hardware, tra processore ad elevate prestazioni, GPU di nuova generazione telecomando con controlli naturali, abbinati a loro volta con un’offerta già oggi molto ricca di applicazioni e giochi, e una interfaccia rinnovata (senza dimenticare HomeKit), proietterebbe a tutti gli effetti la Apple TV al centro del salotto, spostando alcune delle funzioni base di un computer (navigazione, fruizione di contenuti multimediali, giochi) aprendo a Cupertino un nuovo mercato. A tutto questo mancherebbe lo streaming video in abbonamento per i canali TV, ma come noto Apple e i network televisivi sono su questo aspetto in rotta di collisione.

appletvair_F1apple

  • Fiber

    Credo non ci saranno più dubbi se l’hardware avrà le capacità o meno di riprodurre streaming 4K.
    Secondo me, anche per stare bassi con i costi di produzione, potrebbero usare il triple core A8X con solo aumento della frequenza. Senza progettare CPU nuova. Verrebbe già fuori un bel mostro dalle potenze notevoli. Se poi cambiano anche la GPU….

    • Vittorio D’Antuono

      Sbaglio o la GPU è integrata nel processore stesso? Queste sono APU quindi la parte di CPU e GPU sono sullo stesso die, perciò non penso che possano usare l’A8X cambiandone la GPU, a meno ché non creino una versione modificata dell’A8X cambiando la GPU al suo interno. Comunque sia, sono certo che supporterà a pieno il 4K.

      • Fiber

        Si, nel caso, cambiano solo la parte GPU. Che non è loro ma è di Imagination Technologies. La implementano nel die.

  • Mick Foley

    In ambito console saranno un flop totale, credo che la Apple TV sia rivolta verso altri ”lidi” e non quello video ludico.

    • Daniele Bagaglini

      Non è dello stesso parere Gabe Newell di Valve che teme da anni la convergenza dell’ecosistema di App Store in ambito domestico con una Apple TV evoluta.
      L’attuale sforzo di rendere Steam multipiattaforma e gli accordi con diversi assemblatori per costruire – de facto – delle open console, che facciano da vetrina e traino del servizio videoludico di Valve, è una strategia che mira a non restare all’angolo dell’intrattenimento, pressati dalle console tradizionali da un lato e dall’evoluzione delle piattaforme mobili dall’altro.

    • antonio

      Mmm non credo… Penso che faranno girare tutti i giochi presenti nel App Store… Se è come viene annunciata sarà ben fatta…

      Viene da chiedersi che fine faranno i Mac mini….

      Senza dubbio sarà un motivo per sperimentare nuovi campi…

      Vedremo….

  • Imatio

    …questa Apple TV da “giocattolino” si appresta a diventare veramente qualcosa d’interessante….

    • Vittorio D’Antuono

      Sono d’accordo. Ma la cosa sulla quale vorrei si incentrasse, è l’Home Entertainment in generale, e in particolare il supporto al 4K.

      • Imatio

        …la potenza per gestirlo sembrerebbe esserci tutta. Ancora una settimana e poi ne sapremo di più…

  • stefano sicorello

    Potenziale crack delle ambito console a poco prezzo( secondo me sarà intorno ai 159€) sopratutto negli USA può tagliare là gambe a molti quando uscirà il servizio in abbonamento delle Pay TV. In Europa non pensò arriverà neanche quella tipologia di servizio tanto a noi basta netflix and co. Però potrebbe diventare un ottima console per gli indie Game

    • Fiber

      Condivido pienamente.

    • Vittorio D’Antuono

      Onestamente io spero che il servizio di Streaming TV sia disponibile più o meno in tutto il Mondo, almeno in Europa. Netflix arriverà a fine anno ma non sappiamo ancora bene come sarà o quali contenuti offrirà.

      • stefano sicorello

        I contenuti li stanno contrattando con i canali americani figurati quanto ci mettono con le emittenti europee

  • Damon77

    Molto interessante.
    Io da Apple fan avevo preso la primissima Apple Tv….però in effetti serviva a molto poco e la rivendetti.
    Ora vedremo cosa arriverà.

  • Vittorio D’Antuono

    A me non importano moltissimo le potenzialità per il gaming, quanto invece quelle per lo streaming in 4K, cosa che l’A8 dovrebbe riuscire a supportare. Mi auguro anche che inizino a vendere film in 4K su iTunes Store il più presto possibile. Siri e App Store sono chiaramente delle ottime aggiunte.

    • Fiber

      L’A8 (che verrà pure potenziato) ce la farà benissimo a reggere il 4K.
      Mi auguro anch’io usciranno i contenuti anche se c’è da dire che non sono ancora tanti. Bisognerà anche vedere a che prezzo li venderanno. Già le nuove uscite in HD non costano proprio poco…

      • Pilade

        Ma voi avete idea di quanti gigabyte richiede un film 4k? Il 90% della gente neppure fa streaming full hd per problemi di banda.

        Non so, i films sono l’ultimo dei problemi di Apple, secondo me…

        • Draco

          In Italia, ma non nel mondo. Oltretutto la fibra ottica è largamente diffusa in Italia.

        • Vittorio D’Antuono

          Apparte che io ho 50Mbps con Telecom, ma ormai la Fibra si sta rapidamente diffondendo. Non ho ben capito cosa tu intendessi per “gigabyte”. Se stiamo parlando di streaming 4K parliamo di Mb (megabit) e non certo di GB. I BluRay UHD che stanno per uscire avranno un bitrate di circa 100Mbps quindi in linea teorica per fruire decentemente un film 4K digitale (siccome sono sempre un po’ compressi per alleggerirli) basterebbero forse 40 – 50 Mbps. Ovviamente non tutti ancora hanno tali velocità, ma in futuro si arriverà anche a 500Mbps. Negli USA Google e altri providers stanno per introdurre linee da 1Gbps. E fidati, ad Apple importa e come il mercato dei film, non ho idea di quanto fatturino con tutti i noleggi e acquisti vari in tutto il Mondo, ed è sicuramente nel loro interesse supportare il 4K e iniziare quindi anche a offrire contenuti 4K.

  • Pilade

    Mi auguro faccia girare iOS bene. Allora si che si ride!

  • Draco

    Cosa mi fate leggere… Non parlate se non sapete plis. Anche se la direzione marketing americana dimostra il contrario, il target di wii u è completamente opposto al target di wii, basta vedere i giochi che pubblicano. PS4 e One sono moooooooolto più casual di wii U, ma siamo comunque anni luce rispetto al giocatore medio su ios, che è anche il target di apple.

  • lore_rock

    Siamo sempre coglioni per questo blog ma alla fine ci prendiamo semrpe, vero canarinonero? Te lo dissi io che se puntavano al gaming diventava un bel oggetto e ti dissi che lo avrebbero fatto a breve, altro che fase 3 e 4…
    Una domanda, perche usare a8 e non a9? Sarebbe stato un salto ancora maggiore, forse avrebbero saturato la produzione…
    Comunque questa appletv finalmente diventa un oggetto usabile anche da solo cosa che apple tv non faceva (io che non ho prodotti apple cosa me ne faccio?). Adesso invece posso prendermene una e magari avvicinarmi al mondo apple, un po come spero diventi apple watch.
    Devo dire che mi fa piacere questa cosa almeno sony e ms la smettono di farsi dispetti…ms con xbox one aveva gia in mente di passare a giochi distribuiti solo in digitale con controllo dell’account, come TUTTI facciamo con uno smartphone ma no non andava bene….meglio continuare a foraggiare il mercato dei giochi usati e pagarli 60 euro a botta….sony pur di far sfigurare microsoft ha preferito cosi invece di accordarsi per una via comune e migliore…almeno se ci si mette apple cambiano idea.
    Ah mi aspetto in tempi brevi l’abbandono del mac mini a favore di apple tv, sarebbe un modo per passare progressivamente ai chip proprietari e in piu farebbero in modo che l’utente se vuole mac debba prendere o macbook o imac sborsando di piu

    • chojin999

      Il Mac Mini non verrà abbandonato. Non vi sarebbe alcun motivo.

      • lore_rock

        Il motivo (i motivi) gli ho elencati. Meglio abbandonarlo e punatare su imac e macbook + apple tv arm che continuare a fare i macmini con hardware del cavolo (peggiore della versione precedente)….e io farei anche qualcosa per gli air visto che apple continua a non voler montare pannelli al passo con i tempi, ma meglio fare il macbook 12 e chiedere 600 euro in piu…