Photokina, la fiera della fotografia diventa annuale e si occuperà di cloud, VR e molto altro

La più importante fiera fotografica al mondo cambia volto: il Photokina diventa un evento annuale non solo per la fotografia tradizionale.

photokina logo icon 700

Photokina, la principale fiera internazionale di fotografia che si tiene  Colonia, ha annunciato grandi cambiamenti. A partire dal 2018, la rassegna, abbandonerà l’attuale frequenza biennale e prevede anche di riposizionarsi per coprire una gamma più vasta di prodotti.

La scelta deriva dalla volontà di “riflettere in modo ottimale la natura veloce e i sempre più brevi cicli di innovazione di un settore sempre più digitale”, afferma il comunicato di Photokina. Le nuove macchine fotografiche e le tecnologie di imaging oggi si rinnovano con grande frequenza e per questa ragione una cadenza biennale è inadeguata.

Parlando delle tecnologie fotografiche più rilevanti, Photokina ha anche annunciato l’intento di ampliare gli interessi della fiera. Oltre alle innovazioni provenienti dalle aree principali del mercato della fotografia, sarà presentata a Colonia anche l’intera gamma di prodotti, applicazioni e servizi di rilevanza per la fotografia.

In sostanza al Photokina saranno protagoniste anche le nuove tecnologie di digital imaging, come realtà virtuale e aumentata, cloud computing, riconoscimento delle immagini e olografia, archiviazione e gestione dei contenuti, social media, smart home application e immagini generate dai computer.

Il nuovo ciclo annuale inizierà a partire dall’edizione di 2018 dal 26 al 29 settembre; infine a partire dal 2019 la fiera non si svolgerà più a settembre ma a maggio.