Più trasparenza nell’uso dei cookie, da oggi la stretta del garante della privacy

Una gestione trasparente dei cookie e scelte consapevoli per gli utenti che potranno decidere se permetterne l'uso ai siti visitati: questo il provvedimento del Garante per la privacy “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”, in vigore dal 2 giugno.

Una gestione trasparente dei cookie è d’obbligo a partire da oggi. Le nuove norme del Garante della Privacy in Italia stabiliscono l’obbligo per tutti i siti internet di segnalare l’uso dei cookie a coloro che li visitano e a mettere in evidenza nella propria homepage un’informativa per gli utenti relativa all’uso dei file di testo. Queste nuove norme, annunciate dal presidente dell’authority per la privacy Antonello Soro, sono un vero e proprio giro di vite sull’uso e sulla gestione dei cookie.

Gli utenti dovranno dare il proprio consenso al sito internet, in maniera libera e consapevole, che consentiranno ai siti internet che visitano, di monitorare la navigazione e che vengono usati a fini commerciali perché consentono la raccolta di dati e informazioni utili sulle ricerche, sulle abitudini, sui gusti e i bisogni dell’utente.

Se l’utente non darà il consenso, il sito non potrà utilizzarli: per chi non rispetterà questa regola (e altre che sono stabilite dal provvedimento del Garante per la privacy “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie”, in vigore a partire dal 2 giugno, e che sono presentate attraverso un kit informativo preparato da Dma Italia, Fedoweb, iab italia, Netcomm e Upa), si troverà a dover pagare sanzioni da 20mila a 120mila euro.

Tutte le informazioni a proposito del nuovo provvedimento e sulle modalità per mettersi in regola con le nuove norme, si possono trovare a questo link diretto.

Antonello Soro, presidente del Garante privacy
Antonello Soro, presidente del Garante privacy