Il Mac diventa una super potenza grafica con Razer Core X

Grazie al nuovo box esterno Razer Core X tutti i Mac con Thunderbolt 3, anche i portatili Apple super sottili, diventano una potenza della grafica 2D e 3D per giochi e software professionali. Compatibile Mac e Windows a un prezzo da urlo

razer CoreX - foto razer core x box esterno eGPU
razercorex 2

Se il processore grafico integrato nel Mac non vi soddisfa, ora con Razer Core X è possibile sfruttare una potente scheda video di classe desktop marchiata AMD o Nvidia.

L’utente può scegliere la scheda video dei sogni, prima riservata solo ai PC Windows da scrivania, per trasformare qualsiasi Mac con Thunderbolt 3 in una potente macchina per grafica 2D e 3D: anche gli iMac di base e i portatili super sottili e leggeri di Apple diventano così macchine perfette per i videogiochi di ultima generazione, così come per lavorare con i software professionali di grafica e progettazione.

Razer Core X è un box esterno Thunderbolt 3 progettato per essere compatibile, versatile, a prova di futuro e affidabile, anche per quanto riguarda la gestione delle elevate temperature che queste componenti possono generare durante il funzionamento, il tutto a un prezzo decisamente abbordabile per questo tipo di periferiche hardware.

razer CoreX - foto razer core x box esterno eGPU

È compatibile con Mac e Windows: per i computer Apple richiede macchine con Thunderbolt 3 che funzionano con macOS High Sierra 10.13.4 o seguenti, mentre per i PC è richiesto Windows 10 RS1 o successivi. Lo chassis è realizzato in alluminio, ideale per resistenza e dissipazione del calore, con numerose feritoie per il raffreddamento: per contenere costi e prezzo finale il box è dotato di una sola porta Thunderbolt 3 con connettore USB-C, lo stesso impiegato sui Mac delle ultime generazioni.

Invece di impiegare un alimentatore sottile su misura, all’interno è installato un potente alimentatore da 650W standard ATX, gli stessi dei PC desktop. Ben 500 watt sono dedicati all’alimentazione della scheda video, il doppio della potenza richiesta, mentre altri 100 watt servono per alimentare e ricaricare il portatile, sufficienti anche per i MacBook Pro 15,4” più esigenti.

razer Core X - foto razer core x box esterno eGPU

Razer Core X è anche facile da usare: basta estrarre il cassetto per installare a mano la scheda video da acquistare a parte, avvitandola allo slot senza usare cacciaviti. Non è necessario riavviare il computer. A prova di futuro perché l’ampio spazio interno permette di installare anche le schede video più grandi, ingombranti e potenti. L’utente può estrarre la scheda video per sostituirla con un modello ancora più recente e potente. Finalmente anche gli utenti Mac possono acquistare e sfruttare le migliori GPU sul mercato marchiate AMD e Nvidia, inclusa l’ambita GeForce GTX 1080 Ti.

Tra le numerose caratteristiche interessanti di Razer Core X anche il prezzo: in USA proposto a 300 dollari, una somma contenuta per questo tipo di hardware. Fin qui le belle notizie: purtroppo al momento del lancio l’Italia non risulta tra i paesi inclusi. Con Razer Core X arriva anche la compatibilità Mac per Razer Core V2, box esterno più ricco di porte e altri extra ma anche più caro a 500 dollari.

Il nuovo e interessante Razer Core X oltre che in USA è già disponibile in Canada, Cina, Francia, Germania e Regno Unito, presto arriverà anche in Australia, Hong Kong, Giappone, Singapore, Taiwan e paesi nord europei: la speranza è che arrivi presto anche nel nostro Paese.