Recensione Nilox DOC Hoverboard Off Road, Indiana Jones su due ruote

Serve un pizzico di coraggio, ma il Nilox DOC Hoverboard Off Road offre più divertimento di quanto sembra, dentro o fuori dalla strada

Nilox DOC Hoverboard Off Road, Indiana Jones su due ruote

D’estate, in città come al mare, sono poche le cose che catturano l’attenzione dei passanti come un Hoverboard, che mixa quel senso di avventura, curiosità e libertà: il Nilox DOC Hoverboard Off Road è un modello capace di offrire tutto queste caratteristiche unendo però una certa libertà fuori strada, cosa non da poco, dato che la legge italiana su strada non è ancora molto chiara in proposito.

Abbiamo avuto l’occasione di provarlo in piena campagna, come si evince dalle immagini che accompagnano l’articolo, potendone apprezzare tutte le caratteristiche nei terreni più strani: non è un vero fuoristrada per ovvi motivi, ma non disdegna una salita o una strada accidentata all’occasione.

Nilox DOC Hoverboard Off Road, Indiana Jones su due ruote

Potenza da vendere

La prima cosa che si nota nel Nilox DOC Hoverboard Off Road sono senza dubbio le ruote, la cui dimensione supera quelle del modello Nilox Doc + di cui abbiamo parlato lo scorso anno, sia in larghezza che in profondità.

Sono ruote ovviamente pensate per offrire una maggiore superficie di trazione nei terreni non pianeggianti e che offrono poco grip, laddove una superficie più larga favorisce la presa in accelerazione e una maggiore stabilità, anche grazie ad alla larghezza della scocca.

Nilox DOC Hoverboard Off Road non ha solo vuole più grandi, ma tutta la struttura è generosa. Per questo il peso aumenta di 1 Kg (12 kg) per via dei due motori (due non uno come in diversi modelli più economici, fattore da non sottovalutare) da 350W l’uno, capaci di mantenere l’ospite per un viaggio di 20 Km, anche non continui.

Messa in funzione

L’hoverboard Nilox non ha bisogno di un montaggio vero e proprio; una volta tirato fuori dalla scatola assieme al caricabatterie, basta tenerlo sotto carica per un paio d’ore per avere piena durata (anche se manca un feedback visivo in questo caso).

Dopodiché serve una taratura, operazione abbastanza semplice che si fa in un minuto, e si è pronti a partire: noi l’abbiamo usato sia su strada (privata) asfaltata, che in giardino, settore dove il piccolo si è comportato molto bene, anche in salita, mostrando i propri limiti non tanto nella incapacità di reggere alcuni dossi, ma nel fatto che affrontarli significa mettere a dura prova il proprio equilibrio.

Il rumore è molto contenuto ed è dovuto praticamente al semplice ronzio, peraltro piacevole, delle ruote sul terreno: il connettore della ricarica si trova nella parte posteriore a fianco del pulsante di accensione, mentre nella parte sopra al centro, trova posto l’icona di carica della batteria. Fontalmente invece sono posti due piccole luci a Led azzurre, utili solo di notte.

Nilox DOC Hoverboard Off Road, Indiana Jones su due ruote

Su strada (e non)

Durante le prove siamo stati decisamente “maleducati”, non solo perché il terreno sul quale è astato messo in funzione per gran parte del tempo è decisamente scosceso, ma anche perché il pilota è stato perlopiù il pargolo di casa, famoso per la noncuranza delle norme di sicurezza.

I più piccoli ci mettono molto poco a imparare ad andare su di un Hoverboard, con un tempo stimato di una decina di minuti accompagnati da un adulto che li sostiene per le prime volte, dopodiché si staccano ed è come andare in bicicletta, si impara e basta.

Gli adulti sono più timorosi, anche se non meno curiosi: la paura di cadere in avanti o all’indietro è sempre presente, ma a parere di chi scrive spesso infondata.

L’equilibrio sul Nilox DOC Hoverboard Off Road è la chiave di tutto, e una volta che il corpo ha capito i movimenti guidare sul cemento è abbastanza semplice, forse un po’ meno sul prato, per via dell’irregolarità del terreno, ma è un ostacolo che si supera con un poco di pratica. Bastano alcune decine di minuti per padroneggiare tutto il sistema.

Dopodiché, anche se non ci salite per diversi mesi, una volta tornati il corpo ricorda i movimenti alla perfezione ed è solo questione di capire la regolazione dei sensori, che aiutano tantissimo.

Secondo il parere di chi scrive ad oggi un Hoverboard è un giocattolo divertente, non ancora un mezzo di trasporto classico perché la legge non è ancora chiara e perché le strade in genere non sono pronte, ad eccezione forse di alcune località turistiche dove trova posto una via pedonale.

Conclusioni

Di tutti i modelli provati, il Nilox DOC Hoverboard Off Road è sicuramente il più completo, e non solo pere la potenza infusa, ma anche per la sua capacità di non essere così schizzinoso nelle strade (è anche certificato IP54 per l’acqua) e nei posti in cui una strada non c’è e, ne siamo sicuri, può fare la felicità di qualsiasi bambino che ama stare all’aria aperta, come anche chi come il sottoscritto bambino non lo è più.

Con l’estate alle porte il Nilox DOC Hoverboard Off Road è una scelta interessante, anche per chi fa sport perché, lo assicuriamo, stare 20 Km in equilibrio su due ruote mette a dura prova i polpacci con movimenti perlopiù inusuali.

Il costo di 499,95 Euro nel sito ufficiale Nilox, lo ammettiamo, è importante ma lo si trova scontatissimo su Amazon.it sia in versione normale sia in versione Plus con connessione Bluetooth e speakers integrati.

Pro

• Potenza e durata migliorati rispetto alla versione Doc+
• Adatto all’uso fuoristrada
• Molto maneggevole

Contro:

• Un po’ pesante da trasportare
• Manca un indicatore “In carica”

Prezzo

Il prezzo ufficiale di Nilox DOC Hoverboard Off Road è di 499,95 Euro si può trovare sia nelle pagine del sito ufficiale della casa madre sia in varie edizioni su Amazon.it, spesso anche scontato (attualmente è  in offerta a 165,00 € da venditori terzi  oppure a 199 euro spedito con Prime). Ricordiamo che per vuole andare sul sicuro sono disponibili le protezioni per i più piccoli e per quelli più grandi, come anche una comoda borsa da viaggio.