Osram Smart+ Plug compatibile con Philips Hue oggi in super offerta a 9,99 Euro

La presa Osram Smart+ è basata su Zigbee e può funzionare sia con un proprio hub ma anche con l'Hub di Philips (con un trucco) e con Amazon Alexa e SmartThings. L'abbiamo provata.

Recensione Osram  Smart+ Plug e guida alla compatibilità con Philips Hue

Hue Philips oggi (Signify) e Smart+ Osram (un tempo Lightify) sono due soluzioni concorrenti non solo per la competizione tra le due aziende leader nel campo dei sistemi di illuminazione ma pure perché entrambe utilizzano un sistema ed un protocollo simile per costruire il loro ambiente di gestione di lampade e accessori: un gateway wireless che fa da ponte tra Wi-Fi e Zigbee, protocollo wireless a basso consumo per la domotica.

Qui di seguito potete scoprire come fare funzionare i due sistemi in combinazione ma vogliamo segnalarvi che in via speciale oggi 10 Dicembre la presa è in offerta del giorno a 9.99 Euro su Amazon.

Recensione Osram Smart+ Plug e guida alla compatibilità con Philips HueRecensione e guida

La guerra tra i due sistemi ha visto alterne vicende compreso un periodo in cui Philips comunicò che una specifica release del suo firmware non sarebbe stato più possibile gestire lampadine Zigbee di terze parti con il sistema Hue. In realtà in questi mesi la vicenda si è evoluta e Philips sembra essere tornata suoi passi quantomeno nella possibilità di gestire la presa comandata di Osram all’interno del suo sistema.

Philips aveva introdotto a suo tempo un dispositivo simile, una presa un po’ meno elegante. che non è più disponibile sul mercato e così evidentemente, piuttosto che far acquistare un ennesimo gateway della concorrenza è sicuramente più conveniente far acquistare a chi ha già Hue una presa Zigbee compatibile.

Oltre a questo Osram Plug Smart+ ha un costo molto basso e concorrenziale con prese comandate Wi-Fi, Z-wave e persino “cinesi”: costa circa 33 Euro Iva compresa al pubblico e può essere resa compatibile con una semplice procedura.

Oltre a questo la presa viene vista subito, attraverso Zigbee, anche da EchoPlus con Amazon Alexa (che abbiamo provato in questa pagina) e dalla Soluzione SmartThings di Vodafone che proveremo presto su queste pagine. In questi due casi non servono trucchi particolari perché è sufficiente far partire la ricerca di una nuova periferica per includerla nei sistemi domotici.

Recensione Osram Smart+ Plug e guida alla compatibilità con Philips Hue

Uno sguardo a Osram Lightify Plug o Osram Smart+ Plug

In questa galleria commentata potete osservare la presa che abbiamo acquistato per i nostri test. Come potete notare, il marchio è diverso da quello attuale: Osram infatti ha deciso di portare il suo marchio Lightify sotto un nuovo “ombrello” che ricordasse la natura “intelligente” dei propri dispostivi ed ora sia la presa che le lampade sono riunite sotto il brand Osram Smart+.

Le confezioni sono molto simili e sono del tutto identiche le prestazioni e le capacità di carico dei due modelli.

Come includere una presa Osram Lightify Plug in Philips HUE

L’operazione è molto semplice. Basta colllegare al ricettacolo della presa un carico (lampada, caricatore, qualcosa che richieda una alimentazione e sia acceso) e inserire la presa in un ricettacolo da muro di tipo Schuco tenendo premuto il pulsate di “acceso/spento”… se continuate a tenerlo premuto dopo qualche secondo sentirete il classico “clic” dell’attivazione del relais e in teoria potreste provare ad “accoppiare” la presa dall’applicazione Hue sullo smartphone.

In realtà sia a noi che ad altri “smanettoni” il primo reset non ha fatto molto effetto e lo abbiamo ripetuto 3 volte (c’è chi è arrivato a 6). In ogni caso dopo qualche secondo o ripetizione del reset potete provare ad attivare l’inclusione della presa nel sistema Hue.

La procedura da utilizzare non è quella riservata agli accessori (interruttori etc.) ma alle luci: infatti la presa verrà vista anche in seguito come una luce comandabile solamente nello stato “spento” o “acceso” anche se sarà attivo il cursore che segnala la possibilità di regolare l’intensità.

Qui sotto le schermate che si susseguiranno nella applicazione Hue (iOS e Android) durante l’operazione.

Alla fine potremo cambiare il nome della presa (e chiamarla lampada o ventola o radiatore a seconda del dispositivo a cui è collegata) e assegnare ad essa la stanza in cui è stata installata per includerla facilmente nelle scene. Ovviamente non potendo effettuare una regolazione continua come per un dimmer è sconsigliato il suo uso nelle scene di risveglio o riposo dove si procede ad una illuminazione o oscuramento graduale.

La presa così assegnata, a differenza delle luci e degli interruttori Hue di Philips non viene vista da Homekit che è pertanto all’oscuro della sua presenza. Dovete accedere alla App Hue o alle Scene create da Hue per richiamarne il funzionamento.

Nota di compatibilità

La compatibilità è assicurata con le prese Lightify Plug o Smart+ Plug con un singolo bottone vendute in Europa e il sistema HUE con gateway 2.0 (quello squadrato) acquistato in Europa. Non è garantito che funzioni con altre combinazioni di prodotti comprati negli USA o in altri continenti.

Conclusioni

A questo punto la presa sarà gestibile direttamente dall’interfaccia dell’applicazione HUE e potete accenderla e spegnerla manualmente con tutte le altre luci della stanza. Ma attenzione! Non sarà vista da Homekit in quando le informazioni da passare alle framework di Apple non sembrano essere valide.

In pratica quello che potete fare è controllare se il dispositivo collegato riceve corrente e spegnerlo e accenderlo singolarmente insieme a tutte le luci della stanza o della casa.

Se queste opzioni sono sufficienti e non volete aggiungere al momento altri hub domotici al vostro sistema Hue l’acquisto è sicuramente conveniente, altrimenti è consigliabile espandere il sistema in altro modo abbinando l’hub Hue ad un hub domotico in grado di gestire direttamente le prese con tecnologia Zigbee o acquistare una presa alternativa con tecnologia Wi-Fi (consumi in standby più alti – doppi o tripli rispetto a Zigbee – ma compatibile anche con Homekit) o Bluetooth (compatibile con Homekit e altri gateway domotici) o Z-wave, compatibile con diversi gateway tipo Zipato, Fibaro etc.

Il prezzo di base fa della soluzione Osram Smart+ un’ottimo candidato per piccoli sistemi di controllo luci in cui c’è da gestire un sistema di illuminazione con presa o un accessorio (tipo ventilatore, sistema di riscaldamento elettrico) facile da collegare.

Pro

Relativamente compatta, includibile nel sistema Hue, compatibile con Alexa direttamente con l’Hub Echo Plus di Amazon e con  V-home Vodafone / SmartThings di Samsung. Supporta carichi elevati.

Contro

Non permette il rilevamento dei consumi se abbinata ad Hub di terze parti e non viene vista direttamente da Homekit.

Prezzo al Pubblico

La presa in offerta costa 9,99 Euro solo per oggi 10 dicembre.

Osram Smart+ Plug presa intelligente – In offerta a 9,99 € – Offerta del giorno 10 Dicembre 2018 Click qui per approfondire