L’Apple Store di Bordeaux saccheggiato durante la protesta dei gilet gialli

Sabato 8 dicembre in varie città francesi si sono svolte le manifestazioni dei cosiddetti "gilet gialli". Il negozio Apple di Bordeaux è stato letteralmente assaltato e svuotato da ladri e vandali.

L’Apple Store di Bordeaux saccheggiato durante la protesta dei gilet gialli

Sabato 8 dicembre in molte città francesi si sono svolte le manifestazioni dei cosiddetti “gilet gialli”, movimento di protesta che da settimane in Francia sta protestando contro il presidente Emmanuel Macron per l’aumento delle tasse sui carburanti.

Vari sconti sono avvenuti a Parigi, dove si è svolta la manifestazione principale, ma anche nel sud-ovest della Francia, a Bordeaux e a Tolosa, dove diverse migliaia di persone sono state allontanate dal centro città con gas lacrimogeni e hanno eretto e incendiato delle barricate. A Bordeaux (dove sono stati registrati 26 feriti) a farne le spese è stato l’Apple Store Sainte-Catherine, preso di mira da vandali e ladri.

Il francese Macg riferisce che il negozio in questione è stato letteralmente svuotato dai vandali. I prodotti rubati non sono utilizzabili, potrebbero essere localizzati non appena connessi in rete e attivarli è probabilmente impossibile. Ovviamente non è possibile rivolgersi all’assistenza tecnica (portare in uno store un iPhone rubato non è una buona idea); rimane la possibilità di vendere vari componenti ma richiede competenze tecniche e non è mai un buon affare comprare parti di ricambio rubate.

Sabato tre Apple Store parigini (Apple Opéra, Apple Marché Saint-Germain e Apple Champs-Élysées) erano stato chiusi. Nella foto in basso le protezioni alle vetrate per proteggere il negozio sul più noto e maestoso viale di Parigi.

L’Apple Store di Bordeaux saccheggiato durante la protesta dei gilet gialli