Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Senatrice USA attacca Apple: «Apple Music blocca la concorrenza»

Senatrice USA attacca Apple: «Apple Music blocca la concorrenza»

Elizabeth Warren, senatrice democratica del Massachusetts, accusa Amazon, Apple e Google di usare metodi che impediscono il proliferare di servizi concorrenti, bloccando le offerte di aziende più piccole. Per quanto riguarda Apple in particolare, a detta della Warren per le aziende rivali è difficile offrire servizi di streaming in grado di competere con Apple Music, riferimento alle policy per l’App Store che prevedono una percentuale del 30% per Apple per gli acquisti in-app costringendo aziende quali Spotify a chiedere agli utenti tariffe maggiorate per andare in pareggio.

Spotify fa pagare gli abbonamenti Premium da iOS 12,99 euro anziché i 9,99 euro richiesti a chi si abbona direttamente sul sito, per via dei costi di intermediazione di Apple. L’azienda che offre il servizio di musica in streaming da tempo consiglia esplicitamente nelle FAQ di pagare il servizio passando per il sito Spotify.com in modo da escludere “costosi intermediari” che altri non sarebbe Apple, appunto.

Recentemente, parlando della policy dei prezzi e delle novità che Apple ha previsto per gli sviluppatori con l’offerta di un alterativo meccanismo in abbonamento che prevede una ripartizione 85/15 (85% allo sviluppatore, 15% ad Apple, Jonathan Prince, dirigente di Spotify a capo del settore comunicazioni e responsabile delle politiche globali dell’azienda che offre servizi di musica in streaming, ha detto che queste modifiche non sono ancora sufficienti perché non consentono ancora di ottenere “flessibilità nei prezzi”. Secondo Prince, il controllo di Apple su iOS impedisce di operare nel settore musicale in modo competitivo, costringendo a innalzare i prezzi e non consente di pubblicizzare la possibilità di ottenere prezzi più bassi, un vantaggio sleale per le varie piattaforme di Apple. “Vogliono tutta la torta e mangiare anche quella degli altri”.

Per quanto riguarda Google, Warren accusa l’azienda di danneggiare i rivali con le recensioni degli utenti su Google+; per Amazon l’accusa è di usare la sua posizione per come venditore di libri dominante indirizzando gli utenti verso volumi pubblicati da Amazon a scapito di altri editori.

Elizabeth Warren è una figura popolare e influente nella sinistra USA; à molto attiva in particolare sui temi finanziari, sulle diseguaglianze economiche negli USA e promuove la necessità di regolare in maniera più severa le grandi banche di Wall Street.

Elizabeth Warren
Elizabeth Warren

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

Su Amazon ancora ribassi per iPhone 15, ora al minimo storico con prezzo da 769€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione sia i modelli da 128 Gb che quelli di 256 Gb. Risparmio record fino al 21% e prezzi di 210 € sotto quelli consigliati da Apple.

Ultimi articoli

Pubblicità