TechTool Pro, la croce rossa per il Mac a metà  prezzo in bundle con altre 10 app top

MacUpdate continua ad offrire il suo bundle con il quale presenta 11 applicazioni di grande qualità del valore di 740 dollari a soli 50 dollari. Punta di diamante del pacchetto è lo storico ed efficientissimo TechTool Pro, una vera e propria croce rossa per il Mac: analizza il sistema alla ricerca di malfunzionamenti, ripara il disco fisso, clona il contenuto, ricerca files cancellati e permette di riavviarlo da partizioni e dischi "puliti" per procedere al salvataggio dati. Da solo costerebbe 100 dollari, il doppio del valore di tutto il bundle.

Ancora poco più di dieci giorni per l’offerta speciale con cui MacUpdate offre a prezzo di soli 50 dollari (circa 38 euro) software del valore di 740 dollari  (552 euro). Il bundle in offerta include programmi come del livello di TechTool Pro, Mac DVDRipper Pro, Back In Focus, Folder Synchronizer e un gioco come Neverwinter Nights che da soli, in quasi tutti i casi, hanno un prezzo superiore a quello del bundle stesso e in qualche caso addirittura il doppio, come nel caso di TechTool Pro (maggiori informazioni sul bundle in questo articolo di Macitynet).

Questa applicazione rappresenta la vera punta di diamante del bundle, ed è ben nota agli utenti veterani della Mela per i quali rappresenta uno dei non plus ultra delle utility per Mac.  Il suo compito è quello di analizzare e risolvere problemi, soprattutto per quanto riguarda disco fisso, recupero file e struttura directory, una cosa che fa meglio di tutti gli altri programmi in circolazione per quantità e qualità degli strumenti integrati.

TechTool in primo luogo è in grado di svolgere un’accurata diagnostica e del disco fisso principale e delle unità collegate al Mac; poi esamina tutti i componenti hardware principali del sistema alla ricerca di malfunzionamenti e allo stesso tempo rilevando qualsiasi anomalia in grado di prevenire futuri guasti. Nonostante la complessità delle funzioni e delle analisi eseguite non occorre essere un esperto di hardware per poter utilizzare con profitto TechTool. Gli sviluppatori hanno realizzato un potente software che può essere interamente gestito con pochi clic anche da parte degli utenti meno esperti.

tech tool pro

Nel caso vengano individuati problemi sul disco fisso, TechTool offre una sezione specifica di strumenti che permette di ricostruire la struttura dei dati del volume corrotto. Nei casi più difficili la sezione Data Recovery offre gli strumenti per tentare di recuperare dati e file dalle unità disco che risultano inaccessibili dal desktop del Mac, un recupero in extremis per spostare le informazioni più importanti da un disco ormai inutilizzabile a una unità più affidabile. Il secondo sistema di recupero riguarda invece il cestino del Mac e lo svuotamento accidentale che ha coinvolto file rilevanti. Grazie alla Trash History TechTool Pro conserva tutta la movimentazione del cestino conservando un periodo temporale scelto dall’utente. Questo archivio incrementa sensibilmente le probabilità di riuscire a recuperare un file cancellato per errore, soprattutto quando non è passato molto tempo dall’incidente.

Oltre agli strumenti canonici per l’ottimizzazione del sistema, come per esempio la deframmentazione del disco fisso e il consolidamento dello spazio libero residuo, TechTool Pro si distingue da gran parte delle altre utility anche per la possibilità di avviare il sistema da un DVD o da una partizione di servizio creata direttamente dal programma. L’utente può scegliere di masterizzare l’immagine di un disco di sicurezza e/o di creare la partizione eDrive. Quest’ultima contiene una versione ridotta del nostro ambiente di lavoro e include TechTool e alcune altre utility di sistema di Apple. Sia il DVD di avvio (che nella versione del bundle si scarica a parte incluso nel costo del bundle stesso) sia la partizione eDrive permettono di avviare il nostro Mac per tentare correzioni e salvataggi quando la partizione principale o l’intero disco fisso non risultano più accessibili.

tech tool pro

TechTools Pro permette di creare delle regole di avviso per l’utente con segnalazioni e anche messaggi via email che il programma invia in automatico quando riscontra qualche cosa che non va. In generale gli strumenti di TechTool Pro non sono utility di utilizzo quotidiano e, per alcune funzioni, potrebbe anche capitare di non dover mai averne bisogno, preferibilmente nel corso della vita utile del nostro Mac.

La nuova versione 6, quella venduta da MacUpdate, introduce l’eDrive, una partizione sullo stesso volume del disco di avvio  per far partire il sistema da un OS “pulito”, la possibilità di clonare il disco fisso e uno strumento per l’analisi del network. La nuova versione è anche utilizzabile su tre differenti Mac dello stesso nucleo famigliare.

Insomma, se stiamo cercando una cassetta degli attrezzi versatile per la manutenzione ordinaria del nostro sistema, e che funga anche come kit di sopravvivenza per gestire le situazioni più estreme TechTool Pro rappresenta un acquisto di cui difficilmente ci pentiremo di avere speso dei soldi per acquistarlo anche se fossero i 99 dollari del prezzo di listino, ancora meno se si tratta di soli 50 dollari con i quali acquistiamo anche un pacchetto di software di qualità

TechTool Pro viene fornito assieme ad altre 9 applicazioni tra cui programmi per rippare DVD, posta elettronica evoluta, fare il backup del disco, migliaia di font, gestire copia incolla e giochi. In più se siete tra i primi 10mila clienti (al momento siamo vicini a 8000 vendite) avrete in omaggio anche una undicesima app per la gestione delle icone di sisteme

Il bundle MacUpdate verrà ritirato la mattina del 22 dicembre. Per acquistare prima di allora fare click qui.