Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Telegram denuncia Apple all’antitrust dell’Unione Europea

Telegram denuncia Apple all’antitrust dell’Unione Europea

Tutti contro Apple: continuano le denunce contro il colosso di Cupertino, questa volta è il servizio di messaggistica Telegram a presentare un reclamo contro Apple presso l’organismo antitrust dell’Unione europea.

Come sottolinea il Financial Times, è il terzo grande nome, dopo Spotify e Rakuten, che ha fatto pressioni all’Unione Europea per contrastare l’egemonia App Store e le commissioni in App Store del 30%. Ovviamente, le riserve espresse sono sempre le stesse: la commissione richiesta da Apple è troppo alta, e l’impossibilità di consentire il download da altri store terzi contrasta con la leale concorrenza.

Qualche giorno fa, il co-fondatore e CEO di Telegram Pavel Durov ha pubblicato una lettera aperta riguardante la “tassa del 30% sulle app” richiesta da Apple. La critica del CEO di Telegram riguarda il fatto che il costo per gestire App Store non è così elevato come invece lo sono i ricavi e le entrate generate, e che le tariffe dell’app store non esistevano nell’era dei PC. Durov ha aggiunto che le aziende non possono semplicemente creare app solo per Android, per via della vastità della base di dispositivi iOS installati.

telegram apple antitrust

Non è chiaro se questi argomenti, che equivalgono sostanzialmente a dire che Apple ha troppi soldi ed è troppo popolare, avranno un peso per le decisioni dell’antitrust UE. Dopotutto, se Margrethe Vestager vorrà costruire un caso su queste accuse, dovrà dimostrare che Apple sta realmente reprimendo la concorrenza e danneggiando gli utenti. In assenza di una tale prova, naturalmente, il comportamento di Apple non potrà essere valutato negativamente.

Al momento, l’argomentazione di Telegram sembra piuttosto debole, ma non sono pochi gli sviluppatori che pensano che la commissione Apple del 30% sia semplicemente ingiusta. Di recente, anche Airbnb e ClassPass hanno “attaccato” Apple per via di questa commissione, dopo che il Coronavirus ha di fatto trasformato queste app in fornitori di servizi digitali e, come tali, sottoposti alla commissione sul fatturato richiesta dalla Mela.

Tutti gli articoli che parlano di Telegram sono disponibili da questa pagina. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Apple, Finanza e Mercato sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 256 GB mai così scontato, solo 929 €

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 128 Gb che restano al minimo storico a 799 € ma i modelli da 256 GB scendono sempre più giù e oggi costano 929 €.

Ultimi articoli

Pubblicità