fbpx
Home Macity Curiosità Telegram dovrà assumere moderatori per evitare il blocco in Indonesia

Telegram dovrà assumere moderatori per evitare il blocco in Indonesia

Telegram sta mobilitando una nuova squadra di moderatori per rimuovere tutti i contenuti ritenuti terroristici dall’Indonesia, pena il ban all’interno del paese.

Il ministero delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione indonesiano ha già provveduto a bloccare l’accesso alla versione web della piattaforma di chat, per via delle preoccupazioni che possa essere utilizzata per diffondere propaganda radicale e messaggi che incitano o favoriscono il terrorismo. E’ quanto si apprende da Reuters, che rivela la presenza di numerosi messaggi pieni di odio, con guide per fabbricare bombe e tutorial per eseguire attacchi, oltre a materiale multimediale con riferimenti contrari alle norme vigenti nel paese.

E’ per questo motivo, allora, che il co-fondatore del servizio, Pavel Durov, ha dichiarato nelle scorse ore di aver già avviato le procedure per mettere in piedi un team di moderatori, con profonda conoscenza della cultura e della lingua indonesiana, così da poter elaborare rapidamente un piano per eliminare dalla piattaforma qualsiasi contenuto avente scopo terroristico.

Pavel Durov ceo di telegram
Pavel Durov

Già nei mesi scorsi il servizio è stato accusato da molteplici governi di essere strumento per veicolare materiale terroristico; per questo la società ha deciso il mese scorso di fornire alcune informazioni alle autorità che hanno minacciato di bloccare l’accesso al servizio. Nonostante le pressioni, però, i fondatori di Telegram hanno rifiutato di dare accesso ai messaggi da parte delle stesse autorità, sostenendo che la sicurezza e la privacy sono i principi centrali che alimentano il servizio.

Parlando al Wall Street Journal la scorsa Domenica, lo stesso Durov ha dichiarato che Telegram è “fortemente crittografato e orientato alla privacy”, precisando altresì che Telegram non è “amico dei terroristi”, e che già adesso, ogni mese, vengono bloccati migliaia di canali pubblici dell’ISIS.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Black Friday: tornati disponibili gli Airpods Pro a 199,99 € invece che 279 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.