I primi passi di Tim Cook nella programmazione… dei semafori

Ancora prima di diventare CEO di Apple Tim Cook ha avuto una formidabile carriera nel management: ora in una mail l’amministratore delegato di Cupertino racconta di quando ha iniziato a programmare e del suo primo successo con un sistema di gestione dei semafori

pranzo con Tim Cook
Recording artist Jason Mraz performs at a Beer Bash celebrating Earth Day at Apple. CEO Tim Cook attends.

Da anni il CEO di Apple sostiene l’importanza di imparare a programmare, fin da piccoli ma anche a qualsiasi età, concetto che ribadisce quasi in ogni sua intervista e da tempo sostenuto da Apple con numerose iniziative, strumenti e programmi messi liberamente a disposizione di privati, insegnanti e scuole di ogni livello.

Per Tim Cook imparare a programmare è qualcosa che è bene apprendere fin da piccoli ed è più importante persino di conoscere una lingua straniera. Ma considerando la formidabile carriera di Cook nel management, ancora prima di diventare CEO di Cupertino, pochi o nessuno conosceva le competenze del CEO nella programmazione. Incuriosito un lettore del sito Macrumors ha chiesto via mail a Cook se lui sa programmare, mesaggio a cui il CEO di Apple ha risposto, dichiarando che ha imparato il coding al college perché questo non era previsto nella scuola superiore che ha frequentato.

Che Cook conoscesse la programmazione, non era cosa nota ed evidente giacché, prima di diventare amministratore delegato di Apple, si era occupato principalmente della distribuzione e della manifattura dell’azienda a livello internazionale; tra i successi che hanno permesso a Cook di diventare CEO, interventi che hanno ridotto drasticamente gli inventari e ottimizzato la catena di approvvigionamento, aumentando notevolmente i profitti.

Tim Cook e Steve Jobs
Tim Cook e Steve Jobs

A ottobre dello scorso anno Cook aveva parlato della sua esperienza con il coding in una intervista con The Sun spiegando che frequentando la Auburn University aveva creato un sistema per migliorare la gestione dei semafori vicini all’Università. L’obiettivo era ottimizzare il traffico, ridurre i tempi di attesa tenendo conto nello stesso tempo della sicurezza dei semafori. Il suo lavoro fu apprezzato tanto da essere poi  sfruttato dalla polizia locale.

Apple ha recentemente annunciato che 70 istituti e università in Europa hanno adottato “Everyone Can Code”, un programma completo progettato da Apple per aiutare tutti a imparare a sviluppare app pensate per il mobile. Questi college e università stanno adottando il programma di studio “App Development with Swift” di Apple, offrendo nuove opportunità a tutti gli studenti, fornendo loro le competenze necessarie per intraprendere una carriera nel settore dell’app economy, in piena espansione.