Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Tim Cook: “Apple è il più grande contribuente USA”

Tim Cook: “Apple è il più grande contribuente USA”

In una lunga intervista del Washington Post, il CEO di Apple Tim Cook parla di investimenti in nuovi settori e della questione elusione fiscale. Parlando dell’indagine della Commissione Europea sul caso Apple per il regime fiscale avvantaggiato in Irlanda, Cook spera che si tratterà di un procedimento equo e che l’azienda è ovviamente pronta a ricorrere in appello.

”È importante capire che le accuse dell’UE riguardano trattamenti di favore da parte dell’Irlanda. L’Irlanda nega. La struttura in questione è applicabile a chiunque, non è qualcosa che riguarda solo Apple. “E la controversia alla base di tutto questo è una sorta di tiro alla fune delle nazioni su come ripartire gli utili.

Parlando dell’altra spina nel fianco di Apple, i capitali all’estero, con un risposta più o meno indiretta anche alle polemiche recenti di Donald Trump,  Cook spiega che la normativa fiscale consente loro di lasciare i capitali in Irlanda o riportarli in patria. Portarli in patria significa pagare il 35% in tasse federali e un’altra media del 5% nello stato di residenza.

Un totale del 40%, una percentuale considerata troppo elevata ed è per questo che l’azienda non avrebbe intenzione di fare nessuna mossa fino a quanto non sarà stabilito un tasso congruo. “È legale o non è legale farlo? È legale: è l’attuale normativa fiscale”. “Non è una questione di patriottismo o che quanto più paghi, tanto più ami il tuo paese”.

Cook ricorda che Apple è il maggiore contribuente USA; “non schiviamo le tasse; “Il nostro tasso marginale, il tasso effettivo che paghiamo è superiore al 30%. Siamo il più grande contribuente degli Stati Uniti, non siamo evasori.

Paghiamo la nostra parte e anche di più. Non sfruttiamo le scappatoie di cui parla qualcuno. L’unica detrazione fiscale che sfruttiamo a nostro vantaggio è il credito d’imposta che deriva dagli investimenti in ricerca e sviluppo, disponibili per tutte le aziende degli Stati Uniti”.

Tim Cook - Foto Andrew Burton/The Washington Post
Tim Cook – Foto Andrew Burton/The Washington Post

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 256 GB mai così scontato, solo 929 €

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 128 Gb che restano al minimo storico a 799 € ma i modelli da 256 GB scendono sempre più giù e oggi costano 929 €.

Ultimi articoli

Pubblicità