Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » 3D, CAD e Design » Tutte le novità di Adobe per la Creativity Cloud a MAX 2016

Tutte le novità di Adobe per la Creativity Cloud a MAX 2016

Mala ocilaharma, Vice Presidente e Manager dei prodotti CC, ha illustrato nei giorni scorsi ad un gruppo di giornalisti da tutto il mondo le novità che saranno presentate ad Adobe MAX 2016, la conferenza internazionale con oltre 10.000 iscritti che parte in queste ore a San Diego.

Adobe ha ragionato a partire dalle tendenze per lo progettazione grafica e la creatività che coinvolgono sempre più l’esperienza 3D e quella di Realtà aumentata e Realtà virtuale e l’esperienza digitale che deve essere consistente tra tutti gli schermi e la piattaforme. La necessità di implementare rapidamente gli stessi contenuti per tutti i contenitori attraverso cui saranno disponibili ha un forte impatto sui tempi e le modalità di lavorazione e richiede degli strumenti in grado di rispondere a questa domanda di velocità.

Adobe ha condotto uno studio tra 5.000 consumatori in USA, Giappone, UK, Germania e Francia e nella comunità di utenti di Adobe Behance: il risultato è una eorme richiesta di posti lavoro in continuo aumento nel settore della creatività che coinvolge  le competenze negli ambiti della progettazione 3D e quelli citati pocanzi.

Adobe durante Max si concentrerà sulla piattaforma che unisce Desktop, Mobile, Comunità e Marketplace attraverso gli assets per arrivare a quella che chiama “Connected Creativity Platform”.

Le nuove capacità su cui punterà Adobe con gli annunci di MAX saranno: Collaborazione (si lavora in gruppo e si condividono progetti attraverso il cloud e si crea in collaborazione in tempo reale), Mobilità (la possibilità di lavorare senza discontinuità tra le piattaforme desktop e quelle mobili), Cloud First (la possibilità di avere qualsiasi asset direttamente sul cloud se l’utente vuole) e Intelligenza Artificiale (Il risultato dell’accesso all’insieme dei contenuti sul cloud e in mobilità è la possibilità di applicare le regole dell’intelligenza artificiale nella ricerca e ordinamento dei contenuti e nella loro organizzazione).

Vengono introdotte o migliorate tre applicazioni per la progettazione:Adobe XD beta, Project Felix e Adobe Spark: vediamole in dettaglio

Adobe XD Beta 

Ha una nuova versione per gli utenti di MAX: supporto di Livelli e Simboli, commenti sui prototipi condivisi, applicazione mobile per iOS e Android con progettazione e visualizzazione in real time e versione per Windows 10 in arrivo alla fine dell’anno.

A partire dalla prima metà del 2017 Adobe XD avrà la possibilità di utilizzazione Cloud First: gli utenti potranno co-modificare sui progetti e vedere l’effeto in tempo reale collaborando con i clienti, gli sviluppatori con un flussi di lavoro coerenti e con la possibilità di “navigare” nel tempo tra le varie versioni di un progetto.

xd

Project Felix

Permette la realizzazione di immagini fotorealistiche mixando modelli 3D e foto disponibili nelle librerie o scattate dagli utenti. I grafic designer potranno sfruttare le capacità del 3D senza essere esperti di grafica 3D. Nella beta le caratteristiche principali consistono in una libreria gratuita di modelli, materiali e luci tutti provenienti da Adobe Stock. Il rendering in tempo reale permette la creazione di viste e adattamenti velocissimi e l’Intelligenza Artificiale permetterà di gestire in automatico sia l’illuminazione dell’insieme 2D+3D che il posizionamento rispetto all’orizzonte.

pj

Adobe Spark

Adobe Spark è disponibile come un servizio gratuito per chiunque voglia raccontare rapidamente una storia con impatto sia per i video che per il web. Per i membri a pagamento di CC c’è la possibilità di accedere ad alcune caratteristiche esclusive e quella di rimuovere il marchio Adobe dai progetti.

screenshot-2016-11-02-18-22-55

Cosa c’è di nuovo in Adobe CC

Per quanto riguarda direttamente le applicazioni di Adobe CC avremo tutta una serie di migliorie per le applicazioni desktop per il video cominciando dal 3D con un nuovo motore di rendering che rende possibile la creazione di testo estruso e livelli con forme. Il motore è in grado di renderizzare gli oggetti fino a 20 volte più velocemente che in precedenza.

Premiere Pro sarà in grado di riconoscere i contenuti di Realtà Virtuale e di adeguare automaticamente le impostazioni relative.

Per quanto riguarda l’interazione con la community ora è possibile co-editare gli archivi Video attraverso Creative Cloud for Team in Premiere Pro, After Effects e Prelude e attraverso un pannello di Social Publishing gestire la pubblicazione più adatta per i vari social media.

https://www.youtube.com/watch?v=oOHIC_R09eY

Avremo un nuova barra di ricerca universale all’interno di PhotoShop che permetterà la ricerca attraverso strumenti, pannelli, menu, contenuti Adobe Stock e menu di aiuto e tutorial.

Su Adobe Stock (da subito) e Photoshop (più avanti) avremo la Ricerca Visuale mentre Su illustrator avremo un pannello di Proprietà Avanzate ed una serie di opzioni per gestire con precisione gli oggetti al singolo pixel oltre ad una gestione avanza di Font, Testo e Glifi.

Su Indesign avremo una gestione avanzata delle note a piè pagina.

Rinnovata completamente l’interfaccia di Dreamweaver che risentiva parecchio degli anni trascorsi e che viene dotato di un motore per il coding veloce e flessibile.

Per le novità sulle applicaizioni per il mobile e su Adobe Marketplace vi rimandiamo ad un ulteriore report di Macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità