Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Twitter mette al bando annunci che negano il cambiamento climatico

Twitter mette al bando annunci che negano il cambiamento climatico

In occasione della Giornata della Terra, Twitter ha annunciato il ban degli annunci che promuovono negazionismo sul cambiamento climatico. L’azienda ha fatto sapere che pubblicità ingannevole che contraddice il consenso scientifico con indicazioni scettiche sui cambiamenti climatici, non è permessa sulla piattaforma nel quadro di sue policy relative a contenuti inappropriati.

“Siamo dell’opinione che il negazionismo climatico non debba essere monetizzato su Twitter, e che annunci ingannevoli non debbano pregiudicare discussioni sulla fondatezza delle affermazioni sul cambiamento climatico”, si legge in un post sul blog dell’azienda firmato dal sustainability team. E ancora: “Siamo consapevoli del fatto che informazioni fuorvianti sul cambiamento climatico possono minare gli sforzi volti a proteggere il pianeta”.

Twitter riferisce ancora che valuterà annunci con riferimenti al cambiamento climatico, se questi violano regole tenendo conto di report di fonti autorevoli quali il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite (IPCC). Nei prossimi mesi verranno condivisi ulteriori dettagli sul lavoro che mira ad aggiungere “affidabile e autorevole contesto” ai dibattiti sul cambiamento climatico su Twitter.

Questa è una di varie iniziative specifiche dell’azienda per affrontare il cambiamento climatico. Entro la fine del 2022, Twitter punta a usare esclusivamente energia ad emissione di CO2 neutra nei suoi data center. All’inizio dell’anno l’azienda ha aderito al trattato dell’UE sul clima, si è impegnata a passare ad energie rinnovabili e investire in tecnologia per la rimozione del carbonio.

Twitter Blue, confermato l’abbonamento da 2,99 euro

Per quanto riguarda Apple, quest’ultima ha reso noti nuovi dettagli sull’aumento di materiali riciclati nei propri prodotti. L’azienda ha introdotto per la prima volta l’oro riciclato certificato e ha più che raddoppiato l’uso di tungsteno, terre rare e cobalto riciclati. Quasi il 20% di tutti i materiali usati nei prodotti Apple nel 2021 era riciclato: si tratta della percentuale più alta di sempre.

Cupertino ha recentemente reso noti nuovi dettagli sui progressi compiuti, sulle innovazioni nell’ambito del riciclo e sull’utilizzo di energia pulita nell’Environmental Progress Report 2022. Nel 2021, il 59% di tutto l’alluminio impiegato da Apple nei propri prodotti proveniva da fonti riciclate, e molti dispositivi avevano un guscio in alluminio riciclato al 100%. Apple ha inoltre compiuto significativi passi avanti verso l’obiettivo di eliminare la plastica dagli imballaggi entro il 2025: nel 2021, la plastica ha rappresentato solo il 4% del packaging. Dal 2015, Apple si è impegnata a ridurre del 75% l’utilizzo di plastica nelle confezioni.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità