fbpx
Home iPhonia Apple Watch Una settimana con Apple Watch: la recensione - prima parte

Una settimana con Apple Watch: la recensione – prima parte

Per i test di Macitynet abbiamo scelto due modelli della serie Sport, quelli più economici sul mercato che a nostro parere riscuoteranno un buon successo per il relativamente basso prezzo di accesso e la eedunzionalità comuni a tutti gli altri modelli.

Tra le due dimensioni da 38 e 42 mm abbiamo scelto la più piccola da una parte perchè il polso dei tester non è enorme e dall’altra perché utilizzare lo schermo più ridotto tra i due disponibili era una ulteriore prova delle capacità di interazione dell’orologio smart.

Primo contatto 

applewatchiconaArrivato da Londra da dove avevamo effettuato spacchettamento e primi test grazie a Mario Bucolo Apple Watch Sport con cinturino in silicone verde è stato subito messo al “lavoro”. La carica residua dopo i primi test era al 56%, sufficiente per fare una prima ri-sincronizzazione con l’iPhone 5S che abbiamo in dotazione.

L’operazione è tanto semplice che l’abbiamo effettuata in auto lungo un tragitto di 10 minuti dalla periferia alla città: è bastato attivare il bluetooth inquadrare il telefono con la fotocamera del cellulare, inserire la password di App Store rispondere a 3 domande e l’orologio al polso e il telefono hanno cominciato a trasferire dati.

Non eravamo ancora arrivati a destinazione quando l’orologio ha cominciato a vibrare: una telefonata in arrivo! Proviamo a rispondere toccando il classico bottone verde e siamo già pronti a sfruttare le capacità viva voce dell’orologio, uno dei motivi per cui è divertente e comodo usarlo. Dall’altra parte della linea un amico che ci offre un feedback sulle qualità audio: la voce dalla nostra auto arriva chiara nonostante il rumore di fondo e a nostra volta non abbiamo problemi a capire bene quello che il nostro interlocutore sta dicendo.

La voce arriva dalle minuscole fenditure sul lato sinistro che nascondo lo speaker e riparte dal foro che rapppresenta l’ingresso del microfono; a dire il vero temevamo che la posizione di quest’ultimo compromettesse le prestazioni ma in generale anche con cinturino ben serrato non ci sono grossi problemi.

Effettuato questo primo test al volo e senza alcuna configurazione abbiamo sperimentato direttamente l’arrivo dei messaggi e l’invio delle risposte via Siri: sapevamo che era sufficiente tenere premuta la corona digitale per attivare la funzione di riconoscimento vocale e abbiamo cosi fatto il secondo veloce test: inviare messaggi SMS di risposta dettandoli direttamente all’orologio. Anche questa funzione che sfruttiamo spesso direttamente sul telefono e’ andata a buon fine.

Vi abbiamo raccontato questi dettagli per un semplice motivo: mostrarvi come l’approccio all’orologio sia assolutamente immediato e come si riescano ad utilizzare fin da subito le sue funzioni.

Nelle ore e giorni successivi abbiamo effettuato altri test e ve li raccontiamo qui di seguito partendo da zero.

Premessa

awatachdisattivabtApple Watch è un orologio solo per appassionati Apple: non è un giudizio finale anticipato ma è la condizione per cui qualsiasi altro tipo di acquisto, se non legato al possesso di un iPhone 5 o di modello superiore sarebbe sprecato. L’orologio, se non collegato almeno una volta al telefono con la mela, puo’ solo indicare l’ora e funzionare da lussuoso strumento per il tracking fitness: non essendoci porte di comunicazione (tranne una nascosta di cui parliamo nel video) non c’e’ la possibilità di accedere alla sua memoria direttamente neppure per inserire delle canzoni ed ascoltarle via bluetooth.

Tutte le funzioni risiedono nel telefono collegato ed è attraverso questa connessione che accediamo ad Internet, alle notifiche, alle richieste da fare a Siri e ovviamente alle sue risposte.

Senza iPhone non possiamo installare applicazioni o interagire con le applicazioni gia’ residenti nello smartphone. Se desiderate sfoggiare un Apple Watch per la sua bellezza siete liberissimi di farlo ma senza iPhone non sarete in grado di usarlo come uno smart watch bensì come una costosa smart band con indicazione dell’ora personalizzabile.

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,343FansMi piace
94,932FollowerSegui