AMD prevede 900 milioni di dollari per ATI

di |
logomacitynet696wide

Nonostante il successo degli ultimi prodotti rilasciati nel campo dei processori grafici e della piattaforma tecnologica Puma per i portatili, la sofferenza finanziaria di AMD è ancora notevole. Nel bilancio atteso il 17 luglio sono attese spese per circa 900 milioni di dollari, gran parte legate all’acquisizione di ATI.

I nuovi risultati finanziari di AMD per il secondo trimestre del 2008 sono attesi per il giorno 17 luglio ma alcune anticipazioni sono state captate da rapporti rilasciati alla Security and Exchange Commission. Secondo il sito di informazione economica eWeek.com AMD registrerà  ingenti spese per un totale di 900 milioni di dollari. Gran parte di questa somma è dovuta all’andamento negativo della sezione digital television e tascabili di ATI, per un valore di ben 880 milioni di dollari.

Nel rapporto per la SEC, AMD comunica che parte di queste spese verranno coperte con la vendita di impianti di costruzioni per chip da wafer da 200 millimetri. Per quanto riguarda la divisione Consumer Electronics di ATI che ha generato gran parte delle perdite verrà  separata dal resto della struttura in una nuova azienda oppure venduta, questo almeno è quanto emerge dalle conoscenze attuali.