Apple cerca personale per l’iPhone cinese?

di |
logomacitynet696wide

Secondo alcuni siti americani un annuncio diffuso di ricerca personale pubblicato da Apple potrebbe essere l’indizio di un prossimo lancio di iPhone in Cina. Ma non è da escludere un fraintendimento. [aggiornato]

Alcuni siti americani notano un annuncio di ricerca personale che apparentemente sembra puntare a manovre di avvicinamento di Apple al mercato cinese della telefonia cellulare. Il candidato dovrò andare a ricoprire l’incarico di iPhone Quality Assurance Engineer, ovvero avrà  il compito di garantire la qualità  di iPhone.

La prospettiva che si tratti di uno dei primi membri del team per il lancio in Cina di iPhone è aperta, ma resta altrettanto possibile, almeno da quanto si legge, che si tratti anche semplicemente di un tecnico cui viene affidato il compito di operare in sedi locali per le esigenze di sviluppo hardware e software dei dispostivi che vengono invitati all’estero. Nel corso della descrizione del profilo non si fa mai, infatti, cenno a rapporti con i gestori cinesi o alla Cina come paese di lancio di iPhone; l’unico indizio geografico è contenuto in una frase non molto chiara (compito dell’ingegnere sarebbe “to focus on international releases of our iPhone and iPod touch products for Beijing.”) che fa riferimento ad improbabili “prodotti per Pechino”; a prima vista il tutto potrebbe essere frutto di una tradizione non perfetta da un’altra lingua che confonde le acque e le idee.

Il lancio di iPhone in Cina, lo ricordiamo, è reso difficoltoso da vari aspetti tecnici e normativi. In Cina il 3G è ancora distante dall’essere una realtà  (in questo momento si stanno svolgendo alcune sperimentazioni) e potrebbe prendere forma con tecnologie non compatibili cone quelle internazionali. In più iPhone in Cina sarebbe costretto a fare cadere la funzione Wifi, una funzione indispensabile per molti aspetti ma che lo sarebbe tanto più a fronte di un iPhone costretto ad operare su rete EDGE o peggio Gprs, a causa delle normative locali.

[aggiornamento]
A distanza di poche ore dall’annuncio, l’offerta di lavoro non è più disponibile. Poichè è improbabile che nel giro di così poco tempo siano già  stati individuati i candidati, visionandone i curriculum, è probabile che Apple abbia deciso di ritirare l’offerta per riformularla in un inglese che più chiaramente di quanto non facesse la prima versione definisse esattamente il profilo dell’incarico.