Ars Technica, il Finder meglio del Dock

di |
logomacitynet696wide

Una dettagliata e molto tecnica descrizione di come funzionano su MacOs X le icone in Ars Technica . L’articolo è però, soprattutto, un pretesto per una critica molto mirata e circostanziata di come il “Dock” (la zona che caratterizza, a mo’ di Win la parte bassa dello schermo di MacOs X fornendo l’accesso a finestre, elementi attivi, applicazioni ecc. ecc.) sia il vero punto debole del nuovo OS. “Tutto quello che fa il “Dock – si legge nell’articolo – è in grado di farlo, e in maniera più soddisfacente, il Finder”. Ma quello che c’è di più tragico, secondo l’autore, è che il Dock non pretende di sostituire alcune funzionalità  del Finder, ne prende interamente il posto (Grazie a Fabio Zambelli)