IDC, il 2002 ancora un anno difficile per i computer

di |
logomacitynet696wide

L’attesa e auspicata ripresa del mercato informatico non arriverà  nel corso del 2002. L’aumento rispetto al 2001 sarà  solo dell’1,1%. Parola di IDC

Il 2002 si chiuderà  con un aumento delle vendite di appena l’1,1% rispetto al 2001. La previsione è dell’istituto di indagini di mercato IDC che ha reso note proprio oggi le sue stime per l’anno in corso.

La stima è al di sotto di quanto precedentemente previsto da IDC stessa che fino a qualche settimana fa credeva che il 2002 si sarebbe chiuso con una crescita minima dell’1,8, ma con la possibilità  di toccare anche il 4,7%.

Ad assestare ad un livello più basso la stima della società  americana é stato il rallentamento che hanno subito le vendite nel corso degli ultimi mesi dopo un avvio promettente.

Il futuro potrebbe essere migliore anche se nessuno sa dire con precisione quanto migliore. IDC pensa che nel corso del 2003, ad esempio, la crescita rispetto al 2002 potrebbe essere dell’8,4%, anche qui meno di quanto stimato in precedenti studi che fissavano l’aumento alla soglia dell’11%.

Ricordiamo che il 2001 é stato uno degli anni più neri della storia dell’informatica, il primo in assoluto nel corso del quale i numeri non hanno fatto segnare un incremento nelle vendite, ma un calo, per la precisione del 5,1%.

Questo significa che se davvero il 2002 farà  segnare un aumento dell’1,1% rispetto al 2001, il numero di computer venduti assestandosi a 135,5 milioni di unità  resterà  comunque ai di sotto di quelli finiti in mano ai consumatori nel corso del 2000 quando le CPU vendute furono 139,9 milioni.