I primi schermi 3D entro fine anno

di |
logomacitynet696wide

Sharp annuncia: i primi schermi con visione tridimensionale e senza ausilio di supporti ottici saranno disponibili entro fine anno. Costeranno 3000 euro.

I primi schermi con tecnologia 3D saranno disponibili entro la fine dell’anno. Lo ha reso noto nel contesto del CeBit Sharp, probabilmente la società  la mondo che più di altri ha compiuto progressi in questo campo.

La società  Giapponese ha mostrato ad Hannover un prototipo di uno schermo di questo tipo, capace di mostrare immagini tridimensionali senza l’ausilio di alcun dispositivo ottico. La tecnologia su cui esso si fonda prevede, infatti, l’uso di un particolare sistema che provvede ad inviare a ciascun occhio un’immagine diversa, fornendo l’illusione della tridimensionalità .

Il prototipo, uno schermo da 15 pollici, fa seguito al lancio in Giappone del telefono cellulare Sharp SG251iS, il primo prodotto commerciale ad utilizzare questa tecnologia.

Per godere della visione tridimensionale l’utente si deve porre esattamente di fronte allo schermo e ad una distanza ben precisa (tra 40 e 50 centimetri) in caso contrario l’effetto non si manifesta.

Sharp in passato ha sottolineato che la riscrittura di applicazioni e sistemi operativi per il 3D dovrebbe essere molto economica. Nello stand al CeBit, ad esempio, era in dimostrazione una versione di Quake realizzata per l’occasione.

Il primo monitor 3D di Sharp, come accennato, dovrebbe essere in commercio entro fine anno. Il suo costo sarà  di 3000 euro.

Ricordiamo che, secondo alcune fonti attendibili, anche Apple sarebbe interessata a questo tipo di tecnologia, al punto di avere destinato un team di ingegneri allo studio all’implementazione in campo Mac.